Una serata con l’opera per contribuire ad una scuola per artigiani in Angola

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1197

L'incasso dello spettacolo servirà a finanziare il secondo plesso del Centro di Formazione Artigiana di Chibia, in Angola, che darà lavoro a tanti potenziali artigiani del posto.
Il progetto, avviato da circa un anno dall'onlus “Marco Di Martino”, in collaborazione con la Fondazione Ferri e la Intersos, va avanti speditamente, con l'obiettivo di rendere autonomi, nelle diverse professioni legate all'artigianato, i giovani dell'Angola che vogliano avviare una piccola impresa.
Con l'opera “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni, portata a Pescara dall'Accademia d'arte lirica P.Q.I. (Professionisti Qualificati Insieme) non si ha solo la possibilità di assistere ad a rappresentazione operistica di qualità, ma anche di partecipare alla costruzione di un grande progetto di solidarietà. L'opera verrà rappresentata al teatro Circus giovedì 18 maggio alle ore 21,00. Il costo del biglietto, che può essere acquistato in prevendita nei negozi Ferri e presso l'associazione Ulisse, in via Pisa, è di 15 euro.
Lo spettacolo è rappresentato da artisti e musicisti di prim'ordine.
Il ruolo di Turiddu è interpretato dal tenore abruzzese Graziano Benedetto, che ha al suo attivo esibizioni importanti, sempre in ruolo di protagonista. Paola Staffici, di ritorno da una lunga tournée in America, interpreterà Santuzza. Compare Alfio è Luigi Cirillo, cantante ormai in carriera, mentre il personaggio di Lola è interpretato da Roberta Manovelli. L'orchestra che accompagnerà i cantanti è quella della Filarmonica di Milano, diretta dal maestro Vito Lo Re. Il coro è quello di Nova Lirica di Roma, diretto dal maestro Corso. La regia è di Sergio Licursi.
La manifestazione è stata presentata ieri mattina in Provincia da Giuseppe Di Martino e Antonio Natarelli, dell'associazione “Marco di Martino”, con Emilia De Cesaris, presidente dell'Accademia d'arte lirica e il tenore Graziano Di Benedetto. Il dr. Di Martino si è soffermato sul progetto della scuola di Chibia, avviato con un primo investimento di 100.000 euro, messi a disposizione dalla Fondazione Ferri e dalla stessa Di Martino.
«Ora abbiamo iniziato la ristrutturazione del secondo plesso della scuola, per il quale ci occorrono altri 100.000 euro- ha dichiarato il dott. Di Martino – che speriamo di poter disporre anche grazie ad un finanziamento per progetti di solidarietà messo a disposizione dalla regione Abruzzo, per il quale abbiamo già fatto richiesta».
«L'Accademia d'arte Lirica P.Q.I. – ha detto Emilia De Cesaris – è in totale sintonia con gli obiettivi dell'associazione Di Martino, ed anche per questo ha deciso di devolvere alla onlus pescarese gli incassi di tutti gli spettacoli che organizzerà a Pescara in Abruzzo. Nel corso dell'estate, presumibilmente il 2 agosto, presso il teatro D'Annunzio, porteremo “Madame Butterfly”, altro capolavoro dell'opera lirica italiana».
16/05/2006 8.40