Arriva il "Premio Gassman" e si vota sul Web

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1128

I più importanti e prestigiosi teatri di tutt'Italia.
Gli attori e le attrici che più di tutti hanno calcato i palcoscenici del Belpaese. Il pubblico delle grandi stagioni teatrali. E, soprattutto, un nome: Vittorio Gassman.
Sono questi i prelibati ingredienti della terza edizione del “Premio Gassman – Città di Lanciano” che torna anche quest'anno per trasformare la piccola città frentana nel più prestigioso palcoscenico della regione e di tutto il Paese.
La formula è quella che si è consolidata già dalla prima edizione del 2004.
Il pubblico italiano premierà le 13 categorie istituite dal premio attraverso tre modalità di voto: le schede collocate all'interno di 116 teatri di tutta Italia; il numero verde 800035106 (attivo il lunedì dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 18), e il sito internet www.teatranti.com. La scelta si baserà sulle stagioni teatrali allestite nei diversi teatri.
Le votazioni prenderanno il via domani (giovedì 16 marzo) e proseguiranno fino al 29 aprile. Il 21 maggio il teatro Fenaroli di Lanciano ospiterà la cerimonia di premiazione, a cui parteciperanno tutti gli attori vincitori delle categorie.
Queste le categorie in gara: miglior attore, miglior attrice, miglior regista, miglior spettacolo, miglior musical, miglior spettacolo estivo, miglior testo italiano, miglior stagione teatrale, miglior festival estivo, miglior scenografo, miglior costumista, miglior giovane talento, premio alla carriera.
Il premio vanta inoltre il patrocinio della fondazione Vittorio Gassman.
Nel corso delle precedenti edizioni la città di Lanciano ha ospitato alcuni del più prestigiosi protagonisti della scena teatrale italiana: Giorgio Albertazzi, Corrado Pani – che ha ricevuto l'anno scorso il premio alla carriera a pochi mesi dalla sua scomparsa – Giuseppe Pambieri, Ilaria Occhini.
«Il premio dedicato a Vittorio Gassman – ha sottolineato Milo Vallone nel corso della presentazione – rappresenta non solo un prestigioso riconoscimento al teatro italiano contemporaneo, ma rappresenta anche uno strumento popolare attraverso cui tutto il pubblico può avvicinarsi al mondo del teatro attraverso una scelta autonoma e consapevole».

Daniela Di Cecco 16/03/2006 10.45

IL REGOLAMENTO DEL PREMIO
IL REGOLAMENTO DI VOTO