Case di terra, in Provincia esperienze internazionali a confronto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

973

Sarà una mostra fotografica ad inaugurare domani, giovedì, la tre giorni di attività che l'assessorato all'Ambiente della Provincia, guidato da Sante Di Paolo, ha organizzato nell'ambito del progetto comunitario “Le case e le città della terra cruda: conservazione, significato e decoro urbano”.
Nell'atrio di Palazzo dei Marmi si potranno ammirare alcuni pannelli con i paesaggi della terra cruda in Abruzzo e nel mondo, allestiti dall'associazione nazionale “Città della terra cruda”.
Al vernissage, in programma alle 10, seguirà un convegno con i partner dell'iniziativa: apriranno i lavori il presidente dell'ente, Giuseppe De Dominicis, e l'assessore Di Paolo, che passeranno poi la parola a Maddalena Achenza e Marco Cadinu, docenti dell'Università di Cagliari, capofila del progetto, e ai rappresentanti dei Paesi euromediterranei coinvolti in esso.
Nel pomeriggio interverranno Amar Abbou, vice sindaco di Figuig, oasi pre-sahariana del Marocco costituita da case e moschee secolari in terra secca, e due ricercatori dell'Università di Siena, Riccardo Pulselli e Monica Di Donato, che illustreranno uno studio sul “bilancio ecologico” di questi edifici, finalizzato a valutarne la sostenibilità ambientale misurando il consumo di risorse naturali e l'energia. Un nuovo incontro, venerdì alle 10, vedrà impegnati Enzo Tiezzi, professore dell'Università di Siena che ha redatto le “Mappe di sostenibilità ed Impronta ecologica della Provincia di Pescara”, Franco Farinelli dell'Università di Bologna, autore del volume “I caratteri originali del paesaggio pescarese”, Maria Cristina Forlani della Facoltà di Architettura di Pescara e gli assessori regionali all'Ambiente, alla Cultura e alle Politiche del Mediterraneo, Franco Caramanico, Betty Mura e Mimmo Srour.
Moderatore sarà Enrico Di Paolo, che coordina il progetto per il Pescarese. Dopo la pausa pranzo, Gianfranco Conti, presidente dell'associazione Terrae Onlus di Casalincontrada, presenterà il primo “Rapporto sulle case di terra in Abruzzo”, e Alceo Vado, dell'associazione Città della terra cruda, approfondirà la legislazione nazionale in materia. Al termine del dibattito sarà sottoscritta una dichiarazione d'intenti per lo sviluppo dell'edilizia sostenibile nella regione. Sabato mattina, infine, è previsto un tour dei siti abruzzesi più significativi.
15/03/2006 13.59