Musica e cultura per pomeriggi d’inverno

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1158

CASTIGLIONE MESSER MARINO. Il Movimento Giovani Cittadini dell'Alto Vastese organizza frequentemente, già da qualche mese, incontri culturali e di confronto per rendere meno noiosi e inutili i freddi pomeriggi d'inverno dei centri montani.
L'appuntamento per domani (sabato) è con la musica, al pub “Up and down” di Castiglione Messer Marino, a partire dalle ore 18, con le sonorità particolari della “Piccola Underground Horkestra”, la band formata da giovani musicisti abruzzesi, molti dei quali originari proprio del territorio del Vastese.
Perché anche attraverso la musica e l'arte si può valorizzare il territorio e far crescere i talenti. Luca Raimondi, direttore della Scuola Sperimentale di Musica “N. Paganini” di Cupello (Ch) è l'artefice di arrangiamenti e musiche originali, oltre ad esprimersi con diversi strumenti come il sax e il flauto. Nel gruppo anche Mattia Stella, il chitarrista, Angelo D'Angelo al sax, maracas e tamburi, Danny Pomponio alla tromba e al flauto, Simone D'Ellolio con congas e darbuka islamica e Antonio Palena alla fisarmonica. “Viaggio senza bagagli”, questo il titolo del concerto che vuole essere “un rincorrersi, fondendo suoni, lingue, sapori, odori, sensi e umori” di ogni parte del mondo, come si legge sulla locandina della giovane band che usa l'espressione artistica musicale “per far girare sempre più velocemente il mappamondo”. I brani che verranno proposti si ispirano a diversi zone del pianeta, con melodie e ritmi tipici della cultura e della tradizione non solo italiana, ma anche balcanica, irlandese, africana e latino americana.
Una sorta di viaggio virtuale musicale dunque, sulle note delle canzoni della “Piccola Underground Horkestra”, perché anche la musica può essere un potente fattore di aggregazione culturale e di allargamento dei proprio ristretti orizzonti.

Francesco Bottone

03/03/2006 9.15