Parolacce ad "Amici di Maria De Filippi". Platinette sotto accusa

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

11289

Davvero spiacevole ciò che è avvenuto ieri durante la puntata di “Amici di Maria De Filippi”, in onda in prima serata su Canale 5.
Protesta il Codacons per il turpiloquio che è stato ostentato nell'orario di magior ascolto domenica.
Platinette, invitata come ospite e opinionista esterno della trasmissione, ha apostrofato con il termine “Str…” e “Brutta str…” una ragazza del pubblico presente in studio. Parolaccia ripetuta per ben 3 volte a voce alta.
Numerose le segnalazioni di protesta che da ieri sera stanno giungendo al Codacons, da parte di telespettatori e genitori amareggiati per le volgarità espresse in diretta tv.
«Ci dispiace che Platinette, uno dei personaggi più intelligenti e di cultura del panorama televisivo italiano, sia inciampato in questo spiacevole incidente – afferma il Codacons - Ma ci dispiace soprattutto che in una trasmissione diretta ai giovani siano stati utilizzati termini offensivi e diseducativi, creando imbarazzo in molti genitori e telespettatori di ogni età».
«E' si vero che alcuni termini (e parolacce) sono noti ai giovani – prosegue il Codacons – ma è altrettanto vero che utilizzarli in diretta tv, anche se provenienti da un ospite esterno e non da un membro fisso del programma, equivale ad amplificare una volgarità gratuita di cui nessuno sente il bisogno, soprattutto in una trasmissione ben realizzata e attenta alla sensibilità del mondo giovanile come Amici di Maria De Filippi».
L'associazione dei consumatori Invitia dunque Platinette ad evitare in futuro di utilizzare in diretta tv termini offensivi come quello di ieri e – conclude il Codacons – conoscendo l'intelligenza della persona, «siamo sicuri accoglierà l'appello del Codacons e dei tanti telespettatori che si sono rivolti all'associazione».

27/02/2006 15.06