Il violino di Accardo apre la Stagione dei Concerti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1533

TERAMO. L'appuntamento è previsto per domani, giovedì 3 novembre 2005, alle ore 21 al Teatro Comunale.

TERAMO. L'appuntamento è
previsto per domani, giovedì 3 novembre 2005, alle ore 21 al Teatro Comunale.



Inaugurazione di prestigio per la XXVII Stagione dei Concerti organizzata dalla Società della Musica e del Teatro Primo Riccitelli. Saranno infatti le note del violino di Salvatore Accardo ad affascinare l'appassionato pubblico teramano. Un cartellone importante per una stagione che si preannuncia tra le più seguite di sempre.
Ad accompagnare Salvatore Accardo sul palcoscenico ci sarà al pianoforte Laura Manzini.

Questo il programma della serata

F. SCHUBERT Sonata in sol min. op. 137 D 408
Allegro giusto
Andante
Minuetto. Trio
Allegro moderato

J. BRAHMS Sonata in sol magg. n.1 op. 78
Vivace ma non troppo
Adagio. Più andante. Adagio
Allegro molto moderato. Tranquillo. Più moderato

S. PROKOFIEV Sonata in fa min. op. 80
Andante assai
Allegro brusco
Andante
Allegrissimo

K. SZIMANOVSK Tre Capricci di Paganini








Salvatore Accardo esordisce all'età di 13 anni eseguendo in pubblico I Capricci di Paganini. A 15 anni vince il primo premio al Concorso di Ginevra e, due anni dopo, nel 1958 è primo vincitore assoluto - dall'epoca della sua istituzione - del Concorso Paganini di Genova.
Il suo vastissimo repertorio spazia dalla musica barocca a quella contemporanea. Compositori quali Sciarrino, Donatoni, Piston, Piazzolla, Xenakis gli hanno dedicato loro opere.
Suona regolarmente con le maggiori Orchestre e i più importanti Direttori, affiancando all'attività di Solista quella di Direttore d'Orchestra. In questa veste ha lavorato con le più importanti orchestre europee ed americane. In quanto Direttore ha inoltre effettuato delle incisioni con la Philharmonia di Londra.
Oltre alle incisioni dei Capricci e dei Concerti per violino di Paganini per la DGG e alle numerose registrazioni per la Philips tra le quali le Sonate e le Partite di Bach per violino solo e l'integrale dell'opera per violino e orchestra di Max Bruch, Accardo ha inciso per ASV, Dynamic, EMI, Sony Classical, Collins Classic e FONE'.
Nel corso della sua prestigiosa carriera Salvatore Accardo ha ricevuto numerosi premi, tra cui il Premio Abbiati della critica italiana per le sue eccezionali interpretazioni.
Possiede due violini Stradivari, lo Hart ex Francescatti 1727 e l'Uccello di Fuoco ex Saint-Exupéry 1718.

Laura Manzini è nata a Roma, dove ha studiato presso il Conservatorio "S. Cecilia" sotto la guida di Anna Maria Martinelli e Sergio Cafaro, diplomandosi con il massimo dei voti, la lode e la menzione d'onore. Si è perfezionata con Bruno Canino al corso triennale dell'Accademia "Marziali" di Seveso ed ha frequentato anche Masterclass con Alexander Lonquich e con Gyorgy Sandor. Per la musica da camera è stata allieva di Riccardo Brengola all'Accademia Chigiana di Siena e del Trio di Trieste alla Scuola di Musica di Fiesole.
Vincitrice di numerosi concorsi, ha al suo attivo un'intensa attività concertistica. Ha inciso per Fonè, Fonit Cetra e Dynamic.
Dal 1994 è titolare della cattedra di Musica da Camera del Conservatorio Statale di Musica "O. Respighi" di Latina, essendosi classificata al primo posto nel Concorso Nazionale a cattedre. 02/11/2005 12.10