Premio letterario Laudomia Bonanni: vince Ugo Capezzali

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3215

Ugo Capezzali, con “Nient'altro che vento” è il vincitore della sezione C del Premio letterario Internazionale L'Aquila, intitolato a Laudomia Bonanni, sezione riservata all'opera prima di poesia di un autore che non abbia superato il 35 anno di età alla data del 30 luglio 2005.
Dopo l'indicazione dei tre finalisti della sezione A, Daniele Cavicchia, con “La malinconia delle balene” della Passigli Editori; Corrado Calabrò con “Poesie d'amore”, della Newton&Compton Editori, e Rosaria Lo Russo con “Lo dittatore amore. Melologhi”, della casa editrice Effigie, tra i quali verrà scelto il vincitore, sulla scorta delle indicazioni giunte dalla giuria degli studenti e dalla giuria tecnica, quest'ultima presieduta da Stefania Pezzopane e composta da Mila Marini, Anna Laura Giancarli, Sergio Zavoli, Renato Minore, Franco Scaglia, Francesco Sabatini, Maria Luisa Spaziani e Alda Merini ha deciso di indicare Ugo Capezzali come vincitore della sezione riservata agli “under 35”.
Nato a L'Aquila il 21 ottobre 1973, Ugo Capezzali si è laureato in Ingegneria Ambientale nel 2001, attualmente lavora presso l'ARTA di Teramo.
La sua attività teatrale ha inizio nel 1991, presso la compagnia “Il Draghetto” di L'Aquila, orientandosi all'inizio verso il teatro ragazzi e il teatro di strada. Dopo varie tournèes (Veneto, Sardegna, Lazio, Marche, Puglia e nelle province del territorio abruzzese), stages all'Odin Teatret, al Living theatre, al Popoli dei teatri e numerose collaborazioni come attore e regista in diverse compagnie locali (la Giostra Cavalleresca di Sulmona, Società “Barattelli” L'Arabesque), attualmente è attore e regista presso la compagnia “La bottega dei guitti” di L'Aquila.
Sempre nel 1991 ha cominciato a scrivere poesie e ha pubblicato nel 2003 presso l'IAED (Istituto Aquilano di Abruzzesistica e Dialettologia) la sua prima raccolta “Nient'altro che vento”, in: L'Arca 4, collana di poesia diretta da Mario Narducci.
Ma nel suo curriculum artistico, Capezzali annovera anche un primo posto al concorso letterario di poesia, narrativa, fotografia e giornalismo “Hombres- Città di Pereto”, prima edizione nella sezione “Libri di poesia” sempre con l'opera “Nient'altro che vento” e un terzo posto al concorso letterario nazionale di poesia “Piero Zucco” di Trinità (CN), quarta edizione, con la poesia “Cheng Ching” (da Nient'altro che vento). Terzo classificato, inoltre, al concorso nazionale di poesia, sezione poesia inedita, “Cavallai di Zizzoli”, prima edizione, con la poesia “Sanguiniamo”, nell'anno 2004. 20/10/2005 15.38