La cantante dei Jalisse a Sanremo con un brano scritto da alunni de L’Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6226

jalisse

 L’AQUILA. Era il 1997 e al Festival di Sanremo vinceva “Fiumi di Parole” dei Jalisse.

Insieme a Fabio Ricci c’era Alessandra Drusian la cantante che dopo 13 anni di assenza dal palco dell'Ariston ha deciso di ritornare tentando la carriera da solista e proponendo alle selezioni del Festival una canzone dalla storia particolare.

Il suo pare un progetto originale e insolito per la manifestazione sanremese.

Il brano che verrà presentato, infatti, ha un testo scritto dagli alunni di una scuola della Provincia Aquilana colpita dal tremendo sisma di più di un anno fa, con il patrocinio dell'Ufficio Scolastico Provinciale Aquilano.

«E' una esperienza che voglio portare sul palco di Sanremo per dare la possibilità agli alunni di comunicare al mondo i loro sogni e i loro desideri»,ha spiegato Drusian, «e far vedere e sentire al pubblico quanto siano sensibili e creativi i nostri ragazzi. Gli artisti possono affiancare i ragazzi e con loro creare musica con messaggi di alta intensità come ha dimostrato il nostro progetto Artisti nelle Scuole».

Unire gli artisti e gli alunni delle scuole è una iniziativa che i Jalisse portano avanti da 5 anni e quest'anno erano proprio a L'Aquila con Crescere Insieme a L'Aquila, dove 13 artisti e scuole hanno scritto fantastiche canzoni portate in concerto l'8 giugno e che a breve saranno online.

«Il grave terremoto che ha colpito i ragazzi dell'Aquila ha fatto sì che scegliessi proprio questo luogo per portare avanti il mio progetto e loro», ha aggiunto la cantante, « e mi considero fortunata e onorata, hanno scelto me. Se la RAI e il direttore artistico ci offiranno questa opportunità potremmo realizzare un bellissimo sogno al prossimo Festival di Sanremo e divulgarlo in tutte le scuole d'Italia diventando un format per tutti».

Alessandra Drusian oggi è anche insegnante di canto, ha debuttato come attrice nel musical “Emozioni” con la regia di Sergio Japino e con i Jalisse ha avuto una parte nel film "EX" di Fausto Brizzi, ha cantato brani con lo scrittore italo iracheno

Younis Tawfik. Ha anche collaborato nel 2009 con l'autrice Giuseppina Tripodi per alcuni saggi riportati in musica del Premio Nobel Professoressa Rita Levi Montalcini, uno dei quali si intitola “Linguaggio Universale” e tratta l'importanza dell'istruzione scolastica per la crescita e lo sviluppo di ogni individuo.

 

14/09/2010 15.07