Arriva "Neveslow Abruzzo", passeggiata d’alta quota

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6925

L'AQUILA. Un modo nuovo di vivere la neve e rilanciare il turismo abruzzese anche dove non ci sono grossi impianti di risalita. E’ questo uno degli obiettivi dell’XI edizione della “Passeggiata nei Prati d’Angro” che si svolge domenica 6 F in uno degli angoli più suggestivi del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, a oltre 1300 metri di altitudine. I Prati d’Angro faranno da cornice ad una passeggiata sulla neve da fare con ogni mezzo non motorizzato e con qualsiasi ritmo a seconda delle proprie esigenze ed ognuno potrà scegliere un proprio itinerario, dal più semplice fino a qualche puntata nella Valle Cervara dentro foresta di Faggio più antica d’Europa, o nel Vallone Tasseto.

La neve diviene così un’occasione per visitare il Parco d’inverno con uno slogan “Neveslow Abruzzo” al di fuori dei modi attuali di uso della neve limitati solo alle aree dotate di impianti sciistici, dove chiunque potrà ritagliarsi un suo personale modo di vivere la neve. I valloni delle montagne di Villavallelonga, tra cui la Val Cervara con la foresta di Faggi più antica d’Europa e il Vallone Tasseto fra i più importanti del Parco d’Abruzzo, le praterie e i rifugi potranno contribuire a far passare giornate particolari e tonificanti. 

 Nelle edizioni degli anni passati ha avuto un grande successo con la partecipazione di numerose persone che con l’uso di tutti i mezzi (sci da fondo, slitte per cani, a piedi, a cavallo, con racchette da neve e  anche con mountain bike) hanno passato una bella giornata sulla neve. Vi sono mille occasioni per visitare in inverno un suggestivo paesaggio, dai panorami mozzafiato alla osservazione delle tracce sulla neve di orsi cervi lupi caprioli o l’inizio della primavera con i bucaneve che già spuntano in febbraio.

La manifestazione è organizzata dal Comune di Villavallelonga, dallo Sci club Villavallelonga e dalla Vallelongabike che individueranno e prepareranno percorsi specifici per mountainbike e sci da fondo. Il Gruppo Alpini invece offrirà ai partecipanti una colazione al Rifugio Aceretta, a circa quattro chilometri dalla partenza, con the o caffè e pizze fritte preparate direttamente calde. Al ritorno dalla passeggiata, nel Piazzale Madonna della Lanna, pranzo con quagliatéglie (piccole lasagnette di acqua e farina) con fagioli, Goulash di carne con patate, vin brulé e vino. Ad essa ormai partecipano quasi tutti gli anni gruppi di sportivi e intere famiglie provenienti  oltre che dalla Marsica, anche dall’Area romana, dell’Aquilano, da Pescara. Si stima una presenza di almeno 1.500-2.000 persone, con 600 che colgono anche l’occasione per un pranzo sulla neve organizzato dagli Alpini con cucina da campo nel Piazzale della Madonna della Lanna.

 02/02/2011 18.25