Il ''Gian Burrasca'' Elio a L'Aquila domenica

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4635

ELIO

L’AQUILA. “Mio caro giornalino ho tanto bisogno di sfogarmi con te! Quante cose mi sono successe ieri...”. Se un aquilano avesse la voglia di scrivere un diario di questi ultimi tempi, sicuramente non sarebbe come quello di Gian Burrasca… e perché? E se invece fosse proprio come quello di un bambino, ingenuo e birichino, dispettoso senza sapere perché, di fatto puro nel suo essere bambino alla scoperta del mondo?

Sicuramente però, oltre l’idea, fra i motivi che hanno spinto la Società Aquilana dei Concerti a volere nel proprio cartellone questo spettacolo, ci sono la straordinaria bravura di Elio, la qualità di un gruppo di musicisti d’eccezione e la musica di Nino Rota.

E Gian Burrasca sia!” così la produzione di Parmaconcerti ha siglato la sua presenza a L’Aquila e “Gian Burrasca” sarà… in scena presso l’Auditorium “Gen. S Florio” della Scuola Guardia di Finanza, domenica 7 novembre, con inizio alle ore18

Ed è “Elio il Gian Burrasca del nuovo millennio!”, parola di Lina Wertmuller.

Fu lei nel 1964 a dirigere  le otto puntate dello sceneggiato Rai “il giornalino di Gian Burrasca”,  tratto dal libro di  Luigi Bertelli, in arte Vamba, pubblicato tra il 1907 e il 1908, cadenzate sulle musiche di Nino Rota, dirette da Luis Bacalov. Fu uno dei maggiori successi televisivi dell’epoca e rese immortali canzoni come “viva la pappa col pomodoro” e le buffe intemperanze del ragazzino impertinente, interpretato da una giovane Rita Pavone.

A quarantasei anni di distanza, in occasione  del centenario della nascita del maestro Nino Rota (3 dicembre 1911 – Roma, 10 aprile 1979), Lina Wertmuller cura l’adattamento del testo e la supervisione alla regia di una edizione teatrale interpretata da Elio (Stefano Belisari), affiancato da un ensemble strumentale composto da un quintetto di musicisti di livello internazionale: Corrado Giuffredi (clarinetto), Cesare Chiacchiaretta (fisarmonicista abruzzese!), Giampaolo Bandini (chitarra), Enrico Fagone (contrabbasso) e Danilo Grassi (percussioni).

Lo spettacolo dunque è in abbonamento per la Barattelli. I non abbonati possono acquistare i biglietti agli uffici dell’Ente nel container vicino a Porta Castello oppure direttamente in biglietteria sul luogo del concerto a partire dalle 17. Ora in cui inizierà il servizio di Bus navetta messo a disposizione dall’AMA dal parcheggio del Varco 3 della Scuola.

 06/11/2010 9.30