Concerto inaugurale della 36° stagione sinfonica dell’Isa

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5030

istituzione sinfonica abruzzese

 

L’AQUILA. Sarà inaugurata sabato 16 ottobre alle ore 18 presso il Ridotto del Teatro Comunale dell’Aquila con un imponente concerto la trentaseiesima stagione dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese. Per l’occasione l’ensemble regionale sarà “rinforzato” dall’ Orchestra Giovanile Abruzzese” segno inequivocabile della volontà di collaborazione tra enti di produzione musicale di alto profilo. Nonostante le perduranti difficoltà logistiche e finanziarie legate alla problematica ripresa dell’attività post terremoto l’Isa torna tra il pubblico aquilano con un cartellone di prestigio.

Il concerto di sabato prevede l’esecuzione del celeberrimo Concerto per violino e orchestra in re magg. op. 35 di Cajkovskij e della Sinfonia n. 4 in re min. op. 120 di Schumann.

A dirigere l’orchestra ci sarà il maestro Marcello Bufalini, neo direttore principale ospite della Sinfonica mentre nel ruolo solistico sarà impegnato il grande violinista Ilya Grubert.

Marcello Bufalini, romano, dal suo debutto, nel 1994, con l’Orchestra Sinfonica di Graz, di cui fu nominato primo Direttore ospite, ha avuto inizio un'intensa attività internazionale, che lo ha visto ospite di prestigiosi complessi come l'Orchestra della Suisse Romande, l'Orchestra del Mozarteum di Salisburgo, l'Orchestra della Radio di Monaco di Baviera, la Mitteldeutsches Rundfunkorchester, l'Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra Sinfonica “Giuseppe Verdi” di Milano, l’Orchestra Regionale Toscana, l’Orchestra dell’Arena di Verona, la Tonkünstlerorchester e la Radio Symphonieorchester di Vienna e altre ancora, in sale come il Musikverein e il Konzerthaus di Vienna, il Grosses Festspielhaus di Salisburgo, il Gewandhaus di Lipsia. E’ docente di direzione d'orchestra al Conservatorio "A. Casella" dell'Aquila.

Ilya Grubert violinista nato a Riga, ha iniziato a studiare presso la scuola di musica E. Darzin. Considerato uno studente di talento eccezionale, ha debuttato in concerto all’età di quattordici anni. Si è perfezionato con Leonid Kogan al Conservatorio di Mosca assicurandosi poi il suo primo successo internazionale al premio Sibelius di Helsinki nel 1975. Successivamente ha vinto il primo premio in due prestigiosi concorsi internazionali: il Paganini di Genova e il Ciaikovski di Mosca nel 1978.

Il concerto, in collaborazione con l’Associazione Harmonia Novissima, sarà replicato domenica 17 Ottobre ad Avezzano presso il Teatro dei Marsi alle ore 21.

 15/10/2010 9.06