Storie (e beneficenza) Infinite, i "magistrati rock" in concerto a L’Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4621

Storie (e beneficenza) Infinite, i "magistrati rock" in concerto a L’Aquila

L’AQUILA. Le Storie Infinite, il gruppo dei “magistrati rock” Gennaro Varone e Massimo De Cesare, tornano a L’Aquila. L’appuntamento è per sabato 17 dicembre alle ore 21 al ridotto del Teatro Comunale. Come è ormai prassi consolidata della band, la serata avrà uno scopo benefico: raccogliere fondi da destinare all’associazione Humanitas per l’apertura di un ambulatorio nel centro della città, in zona San Francesco. L’ingresso è a offerta, partendo da un minimo di 10 euro.

Quello del 17 dicembre è il terzo concerto de Le Storie Infinite a L’Aquila nel giro di pochi mesi, a testimonianza di un affetto reciproco scattato fin dalla prima esibizione (11 aprile scorso). Rispetto alla seconda serata, svoltasi in piazza Duomo lo scorso 25 agosto in occasione della Perdonanza, il gruppo presenta diverse novità nel repertorio musicale, che mantiene comunque l’impronta pop e cantautorale. Delle 18 canzoni in scaletta, ben 16 sono firmate dal magistrato e front-man Gennaro Varone, titolare di importanti inchieste condotte dalla procura di Pescara. Brani che parlano di libertà, ma anche storie di vita e di amore. E non potrà mancare "Andare lontano", la canzone che la band ha dedicato a L'Aquila. Intanto sta per diventare realtà quello che fino a pochi mesi fa sembrava solo un miraggio: l’incisione di un cd. Grazie all’etichetta discografica Twelve Records è in corso di registrazione un album la cui pubblicazione è prevista a gennaio. Il titolo provvisorio è “Sognare le cose impossibili”, che è anche il brano di punta del disco.

La line-up della band vede alla voce l’attrice teatrale e cantante Vanessa Marrama; alla chitarra il magistrato Massimo De Cesare (giudice a latere nel processo per l’inchiesta Sanitopoli); ai cori un’impiegata, Sonia Di Renzo; poi Gennaro Varone (voce, armonica e chitarra), la figlia Michela (pianoforte), il professore di scuola superiore Giuseppe Renzetti (basso) e il giornalista Fabrizio Santamaita (batteria). La conduzione sarà curata dalla giornalista Mila Cantagallo.

17/12/2011 11:31