"L'istruttoria" di scena al Marrucino

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1663

CHIETI. Nutrimenti Terrestri, in collaborazione con Teatro Stabile di Catania presenta "L'istruttoria, atti del processo in morte di Giuseppe Fava" di Claudio Fava con la regia di Ninni Bruschetta, on Claudio Gioè, Donatella Finocchiaro, musiche composte ed eseguite dal vivo dai Dounia. Lo spettacolo andrà in scena sabato 27 gennaio alle ore 21, e alle ore 15 in una replica riservata alle scuole.
E' la storia degli atti del processo in morte di Giuseppe Fava, firmata da Claudio, figlio del giornalista siciliano ucciso dalla mafia davanti al Teatro Stabile di Catania il 5 gennaio 1984.
Atti ricostruiti e drammatizzati in una forma teatrale, con estrema fedeltà alla verità delle cose che in quel processo furono dette. E soprattutto di quelle che furono taciute. In scena due volti noti del nuovo cinema italiano, Claudio Gioè (già apprezzato ne I cento passi e La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana) e Donatella Finocchiaro (interprete di Angela di Roberta Torre e Il regista di matrimoni di Marco Bellocchio) a rappresentare i tanti personaggi (un killer, un inviato speciale, un commissario, un onorevole, l'amica del mafioso, l'editore, un collaboratore di giustizia, un vecchio mafioso). Ad accompagnarli dal vivo saranno gli accordi dal caldo sapore mediterraneo del gruppo musicale Dounia.
Lo spettacolo è andato in scena nel giugno 2006 nell'aula-bunker del carcere dell'Ucciardone di Palermo, luogo simbolo del maxi-processo alla mafia.

GIUSEPPE FAVA E SUO FIGLIO

Giuseppe Fava ha legato indissolubilmente la sua firma alle coraggiose denunce contro la mafia e i comitati d'affare, politici ed economici, che dominano la Sicilia degli anni '70 e inizi anni '80. Fautore di un giornalismo irriverente, per nulla ossequioso o reticente e di forte carica morale è stato fondatore e direttore del mensile I siciliani.
Claudio Fava, figlio di Giuseppe, è giornalista e autore di numerosi libri e romanzi, ha scritto con Monica Zapelli e Marco Tullio Giordana la sceneggiatura del pluripremiato I cento passi.
Ha sempre incrociato l'attività professionale con l'impegno politico.
Tra i fondatori della Rete, è stato deputato all'Assemblea regionale siciliana nel '91 e al Parlamento nazionale dal 1992 al 1994. Deputato al Parlamento Europeo dal giugno 1999, è stato rieletto nel 2004 nella lista 'Uniti nell'Ulivo'.

L'INCONTRO CON IL CAST

Sabato 27 gennaio ore 17.00 - Teatro Marrucino, con ingresso libero si terrà l'incontro con Ninni Bruschetta e gli interpreti de L'istruttoria. Bruschetta, regista e attore teatrale, sceneggiatore e volto noto del cinema, ha intrapreso, con la compagnia Nutrimenti Terrestri, un percorso coraggioso nel teatro che indaga il lato oscuro della gestione del potere, portando in scena spettacoli come I carabinieri di Beniamino Joppolo, Corruzione al Palazzo di Giustizia di Ugo Betti, e Il mio nome è Caino di Claudio Fava.
Il botteghino del Teatro Marrucino è aperto tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 20.00 e 60 minuti prima di ogni spettacolo.

18/01/2007 11.56