Domenica e lunedì in onda la fiction girata in Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2118

ABRUZZO. Domenica 21 e lunedì 22 Gennaio andrà in onda su Raiuno la miniserie in 2 puntate intitolata "Ma chi l'avrebbe mai detto" per la regia di Giuliana Gamba con protagonisti: Ornella Muti, Katia Ricciarelli e Kledi Kadiu.
La miniserie è stata girata nel mese di maggio 2006, in gran parte in Abruzzo fra Giulianova - Roseto degli Abruzzi ed Atri ed ha visto la partecipazione anche di attori abruzzesi impegnati in piccoli ruoli.

LA STORIA.


Emma (Ornella Muti) è una stupenda signora con un marito più grande di dieci anni e tre figli ormai adulti: Niccolò (Andrea Bosca), Betta (Valentina D'Agostino) e Lulù (Anna Dalton). Tutto perfetto nella sua vita: sposa a soli vent'anni di Paolo (Paolo Malco), giovane imprenditore che le ha sempre assicurato una vita agiata e senza problemi, ha dedicato tutto il suo tempo al marito e ai figli, facendo della propria famiglia il perno intorno al quale far ruotare tutto il suo mondo di donna.
Ha coltivato i suoi affetti con la stessa cura con cui ha coltivato il suo giardino, sempre delicata e paziente, disponibile ed ottimista. Tanto ottimista da non accorgersi della doppia vita di suo marito Paolo che la tradisce da diversi anni con la segretaria dalla quale ha avuto anche due bambini. Anche Camilla (Katia Ricciarelli), la migliore amica di Emma, ne è al corrente, ma non ha mai avuto il coraggio di confessarglielo.
La scoperta avviene al matrimonio della figlia Betta e così il suo mondo dorato va in frantumi. Orgogliosa e testarda, Emma si inventa "una seconda possibilità", un lavoro che nasce da un'antica passione, un nuovo stile di vita e un amore con il giovane immigrato Yassin (Kledi Kadiu). Dalla sua passione per il giardinaggio prende il via "Rose e Fiori", l'impresa tutta al femminile condivisa con Camilla, l'amica ironica dalle idee vulcaniche e l'energia incontenibile.
Il ritorno a casa dei figli, che continuano a vederla nelle vesti della vecchia Emma, intralcia il suo percorso di crescita e di autonomia, senza però bloccarlo, finendo anzi per risultare di stimolo alla loro stessa evoluzione…

15/01/2007 11.21