Paolo Conte e Daniele Luttazzi per il Winter festival 2007

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2901

TERAMO. Presentato ieri mattina il Winter Festival 2007. La tradizionale rassegna di grandi eventi promossa dalla Provincia propone, in occasione dell’edizione invernale, tre appuntamenti d’eccezione: due serate con Paolo Conte a Teramo, il 22 e il 23 gennaio al teatro Comunale, alle ore 21, ed una serata con Daniele Luttazzi a Mosciano, il 23 febbraio, al palasport, alle ore 21.

TERAMO. Presentato ieri mattina il Winter Festival 2007. La tradizionale rassegna di grandi eventi promossa dalla Provincia propone, in occasione dell'edizione invernale, tre appuntamenti d'eccezione: due serate con Paolo Conte a Teramo, il 22 e il 23 gennaio al teatro Comunale, alle ore 21, ed una serata con Daniele Luttazzi a Mosciano, il 23 febbraio, al palasport, alle ore 21.



I concerti di Paolo Conte a Teramo sono due delle quattro date italiane del tour che l'artista astigiano ha programmato per i prossimi mesi (gli altri appuntamenti sono a Pisa l'11 dicembre e a Bologna il 12 dicembre).
Laureato in giurisprudenza (motivo per cui si guadagna il soprannome di Avvocato) si avvicina al mondo del jazz come amatore suonando il vibrafono in alcuni gruppi musicali di Asti.
Contemporaneamente inizia a scrivere le sue prime canzoni in collaborazione con il fratello Giorgio. Nella metà degli anni Sessanta si fa conoscere come autore di molte canzoni: scrive “La coppia più bella del mondo” e “Azzurro” per Adriano Celentano, “Insieme a te non ci sto più” per Caterina Caselli, “Tripoli '69” per Patty Pravo, “Genova per noi” per Bruno Lauzi, solo per citarne alcune. Nel 1970 scrive "Messico e Nuvole", canzone che poi sarà resa celebre da Enzo Jannacci. È nel 1974 che esordisce non solo come autore, ma anche come cantante, e l'anno successivo ripete l'esperienza con un nuovo disco; entrambe queste opere portano come titolo solamente il suo nome. E' solo nel 1979, con “Un gelato al limon”, che riesce a farsi apprezzare pienamente dal pubblico. E' molto stimato dai cugini d'oltralpe francesi e anche dall'ambiente musicale statunitense.

Daniele Luttazzi, a Mosciano, porterà in scena lo spettacolo “Barracuda 2007”, presentato in anteprima a novembre a Conegliano. La prima nazionale è invece in programma il 26 gennaio a Bologna. Si tratta di un monologo del 1999, ma completamente rivisto e aggiornato. Il monologo verte sull'attualità mischiata a fatti personali. Daniele Luttazzi , vero nome Daniele Fabbri, nasce a Santarcangelo di Romagna nel 1961. Il suo pseudonimo è un omaggio al musicista ed attore Lelio Luttazzi. La sua comicità nasce come racconto scritto, e viene poi applicata in varie forme quali il libro, il monologo teatrale, e la trasmissione televisiva. A sorpresa ha pubblicato, nel gennaio 2005, anche un disco, Money For Dope, cantato in inglese.

Il Winter Festival, giunto alla seconda edizione (di pari passo con le edizioni estive del Summer Festival), è promosso dalla Provincia di Teramo insieme alla Regione ed ai Comuni dove si svolgono gli eventi (in questo caso Teramo e Mosciano) e l'organizzazione tecnica dell'associazione Musica e Parole e di Service Time.

«Siamo orgogliosi – ha detto l'assessore alla Cultura Rosanna Di Liberatore – di essere riusciti a portare a Teramo due grandi personaggi come Paolo Conte e Luttazzi che, oltre a distinguersi dal punto di vista artistico, si occupano anche di problemi sociali».
«Si tratta di due eventi di primissimo piano – ha commentato il presidente della Provincia, Ernino D'Agostino – che, senza il nostro intervento e la compartecipazione degli altri enti e affidandosi alle sole logiche di mercato, sarebbe stato molto difficile avere».
Da ricordare che l'anno scorso, nell'ambito della prima edizione del Winter Festival promossa dalla Provincia in collaborazione con i Comuni dov'erano previsti gli eventi, Teramo ospitò il musicista Lou Reed.

07/12/2006 9.14