Teatro, l’improvvisazione è un’arte che si impara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1267

Nuovo progetto presentato dall'Associazione Culturale Comici sotto un ponte che, dopo le esperienze delle quattro edizioni dell'omonimo laboratorio di cabaret e le numerose partecipazioni a manifestazioni locali, propone alla città un corso di teatro e improvvisazione.

L'Associazione culturale ha deciso di affiancare alla consueta attività di produzione di spettacoli di cabaret un momento di formazione con il quale trasferire le competenze dei suoi artisti a tutti coloro che volessero entrare in più stretto contatto con l'affascinante mondo della recitazione.
È nata così l'idea di organizzare dei veri e propri corsi, aperti a tutti, in cui poter svelare aspetti tanto inconsueti quanto essenziali e interessanti legati all'arte della recitazione.
Con la fondamentale collaborazione della neonata associazione culturale Electa (organizzatrice, a Teramo, della splendida manifestazione Iinterferenze), uno dei comici più completi appartenente al gruppo, il romano Vladimiro, proporrà un corso strutturato in 3 cicli semestrali con lo scopo di gettare le basi per la creazione di una vera e propria Scuola di Teatro locale che unisca le tecniche d'improvvisazione e lo studio degli stili teatrali legati al movimento e all'immagine, secondo il metodo di Jacques Lecoq.
Il corso affronterà ambiti quali le tecniche di improvvisazione, lo studio sulla maschera neutra, la tecnica base di mimo, la pantomima, il monologo tragico, la poetica del melodramma e lo studio della satira, tutti aspetti indispensabili per la formazione di un attore comico completo.

Tutto pronto quindi per l'avvio del primo ciclo che sarà promosso, per far saggiare i contenuti del corso, sabato 14 ottobre, dalle 16.00 alle 17.30, sempre presso la sede di Electa, nell'Open Day di presentazione gratuito, in cui tutti coloro che fossero interessati a conoscere i dettagli dell'iniziativa possono mettersi alla prova, assistere o semplicemente porre domande al comico Vladimiro.

13/10/2006 8.54