Le star della comicità per la XX Stagione di prosa al San Filippo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

986

L’AQUILA. La XX Stagione di prosa al San Filippo dell’Aquila si preannuncia estremamente interessante ed importante per l’insieme delle proposte artistiche che compongono il complesso cartellone predisposto da L’Uovo Teatro Stabile di Innovazione nel solco di una tradizione che hanno reso nota, e sempre affollata, l’accogliente e suggestiva sala teatrale ricavata nella bella struttura monumentale al centro del capoluogo abruzzese.
Dell'insieme della stagione il Presidente Rainaldi e il Direttore Massena hanno presentato questa mattina solo la componente di punta, la tradizionale rassegna di teatro comico Monologhi e dialoghi, la cui campagna abbonamenti prenderà il via lunedì prossimo 18 settembre, rinviando ad un successivo appuntamento l'illustrazione del ricco cartellone di spettacoli dedicato all'infanzia e ai giovani nel quadro di un nuovo progetto di respiro triennale.
La stagione, infatti, ricomprende tutti i segmenti di attività che attengono le diverse fasce di utenza del San Filippo e si caratterizza per la professionalità e la varietà delle proposte artistiche de L'Uovo stesso e delle compagnie ospiti a garanzia della continuità di alto livello qualitativo pur nella sfavorevole congiuntura economica, e non solo, del paese.

Parte, quindi, lunedì la campagna abbonamenti per la quindicesima edizione della rassegna di teatro comico, che costituisce un appuntamento ormai tradizionale nel panorama teatrale aquilano e abruzzese e ne rappresenta la punta di diamante per primigenitura organicità progettuale e continuità di programmazione: la prima edizione, che ha avuto la funzione di battistrada per tutte le iniziative sviluppatesi successivamente in ambito regionale, si tenne infatti nella stagione ‘92/'93.
Da allora si sono alternati sul palcoscenico di Via dell'Oratorio, e in altre sale della città, quasi tutti i principali attori e i volti più noti della televisione nel campo della comicità italiana da Paolo Poli a Franca Rame, Peppe Barra, Paolo Rossi, Giobbe Covatta, Daniele Luttazzi, Antonio Albanese, Aldo Giovanni e Giacomo e tanti altri. Il successo della manifestazione è stato tale, fin dalle prime edizioni, che il San Filippo è diventato uno dei teatri più noti a livello nazionale per la peculiarità della sua programmazione e più ambiti sia dai comici già affermati che dagli emergenti per il calore e la vivacità del pubblico.
Il filone comico, d'altra parte, ha recepito e promosso la competenza e la professionalità de L'Uovo in ambito produttivo, coinvolgendone la struttura e in prima persona il direttore Massena nell'allestimento di spettacoli di successo come “Dio li fa e poi li accoppa” di Giobbe Covatta, “La guerra vista dalla luna” interpretato da Fabrizio Bentivoglio con Servillo e gli Avion Travel, “Nutella Nutellae” di Riccardo Cassini, “Il Cantatore Calvo” di Stefano Nosei e “Gemelli ribelli” dei Gemelli Ruggeri.
Apre la nuova edizione di “A teatro giovani: monologhi e dialoghi” Gianni Fantoni, attore di teatro e cinema, volto noto del piccolo schermo, nonché conduttore radiofonico, che per la prima volta calca le tavole del San Filippo con la pièce “Non siamo mica gli americani!”.
Lo spettacolo, che andrà in scena martedì 21 e mercoledì 22 novembre, attraverso un continuo confronto tra Stati Uniti e Bel Paese arriva a gettare le basi per un manuale di sopravvivenza alla tecnologia comune e nel contempo alla ricerca dell'orgoglio di essere italiani nella maniera più giusta: senza crederci troppo, senza prendersi veramente sul serio.
A seguire il 12 e 13 dicembre sarà la volta di Ardone, Peluso e Massa con lo spettacolo “Frequenza pirata” e, dopo la pausa natalizia, da gennaio si succederanno sulla scena del San Filippo Gabriele Cirilli con “Donna Gabriella e i suoi figli”, Giobbe Covatta con il nuovo spettacolo “I sette peccati capitali”, I ditelo voi con “Che grandi figli di Befana”, e Alessandro Fullin con “Serata di Cabaret Difficilissimo”.

Gli abbonamenti alla rassegna saranno in vendita al Botteghino del teatro (0862.411331) dalle ore 16.00 di lunedì 18 settembre; i biglietti per tutti gli spettacoli saranno invece in prevendita da lunedì 6 novembre.

14/09/2006 15.13