A Filetto il 2° Festival del peperoncino piccante

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3412

 FILETTO. Già la scorsa estate circa 15 mila persone presero d'assalto il centro storico di Filetto (Chieti) per degustare antipasti e primi, bruschette con la salsa al Viagra d'Abruzzo, la "rivotica" (frittella a base di acqua e farina), i formaggi piccanti, la ventricina, le crispelle, le sagne e fagioli, le pennette all'arrabbiata. Tutte pietanze rese più gustose e intriganti dalla regina delle spezie.


 FILETTO. Già la scorsa estate circa 15 mila persone presero d'assalto il centro storico di Filetto (Chieti) per degustare antipasti e primi, bruschette con la salsa al Viagra d'Abruzzo, la "rivotica" (frittella a base di acqua e farina), i formaggi piccanti, la ventricina, le crispelle, le sagne e fagioli, le pennette all'arrabbiata. Tutte pietanze rese più gustose e intriganti dalla regina delle spezie.


Un rito che si rinnoverà anche quest'anno, con la seconda edizione del Festival del peperoncino piccante, rassegna enogastronomica in programma da sabato 5 agosto a martedì 8 agosto prossimi nell'antico borgo del paese marrucino.
Tra convegni, musica folk e rock, cabaret, il protagonista assoluto sarà il "Capsicum annuum", nome scientifico del peperoncino piccante, importato in Europa grazie alla spedizione di Cristoforo Colombo nel continente americano (le "Indie"). L'Abruzzo è uno dei principali produttori e consumatori tra le regioni italiane della spezia che, un tempo, le nonne di Filetto usavano come "rimedio per gli uomini". Una tradizione riscoperta di recente e arrivata sul mercato con la ricetta del "Viagra d'Abruzzo".
Il paese è ormai la "capitale" d'Abruzzo del peperoncino piccante. Qui, tra l'altro, è stata costituita l'associazione "Accademia abruzzese del peperoncino piccante di Filetto". Qui è stato sviluppato un progetto, finanziato con fondi comunitari, per la nascita di aziende in grado di produrre e commercializzare la spezia. La riscoperta di una tradizione, l'impulso al turismo enogastronomico, la creazione di posti di lavoro sono gli ingredienti di un'operazione che tutti potranno conoscere da vicino nei prossimi giorni.
La manifestazione è a cura del Comune di Filetto, dell'Accademia abruzzese del peperoncino piccante, insieme al Gal Maiella Verde e all'Unione dei Comuni della Marrucina.

Le locande, distribuite lungo le vie e piazze del centro storico, apriranno ogni sera alle ore 20. Il menu di questa seconda edizione prevede, tra l'altro, la degustazione di pallotte cacio e ove, pizz' e foje, lumache alla filettese, pennette alla diavola, sagne e fagioli, braciole piccanti, ma anche Viagra d'Abruzzo, Vinagra (vino piccante), Oliagra (olio piccante), cioccolato piccante, grappa al peperoncino e tanti altri accostamenti da scoprire.
Non mancheranno spettacoli itineranti, mostre d'arte, musica dal vivo e degustazioni dei prodotti tipici abruzzesi. Tra le iniziative, in piazza Roma la sera di domenica 6 agosto si terrà la "sfida piccante" del 2/o Trofeo mangiatore di spaghetti.

L'inaugurazione della manifestazione è prevista per sabato alle ore 19, con la presentazione dello "studio di fattibilità sul peperoncino piccante di Filetto e gli sviluppi della sua tipicità", da parte del sindaco, Nicolino D'Alessandro, del presidente dell'Accademia, Giancarlo Fornaro, di Gabriele Sisofo di Sviluppo Impresa srl e di Donato Colasante del Gal Maiella Verde.

Alle 20.30 si passerà alle degustazioni, con l'esibizione del coro folkloristico Touta Marouca in piazza San Francesco. Dalle 23 grande notte di musica con "RDS tour 2006", con la partecipazione di Claudio Guerrini e Dj Francesca fino alle 2 di notte.

Domenica 6 agosto alle 22 si segnala il concerto rock con Matthew Kee and The Killers, cui seguirà alle 23.30 il Trofeo mangiatore di spaghetti.

Lunedì 7 agosto alle 20.30 l'associazione Kyklos di Ortona porterà in scena in piazza San Francesco la commedia teatrale "Sogno di una notte di mezza... sbornia" di Eduardo De Filippo. Dalle 21, in piazza San Giacomo, ci sarà Mario Caldarone con "Notti di note". Dalle 22, in piazza Roma, serata danzante con l'orchestra di liscio e latino americano "Albert and friends".

Martedì 8 agosto ancora "Notti di note" alle 21 con Mario Caldarone in piazza Roma. Alle 22 lo spettacolo di musica e cabaret "Cabarock", con Carmine Faraco da "Bull Dozer". Alle 23 si terrà un'asta di beneficenza in favore dei bambini della regione argentina del Chaco, ai quali la fondazione dello scrittore Mempo Giardinelli, originario di Filetto, assicura l'istruzione e un pasto caldo.

03/08/2006 10.09