Eva Henger, Melissa Satta, Diego Conte a Pescara per la sicurezza sulle strade

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

25754

Stasera 4 Agosto alle ore 23.00 avrà inizio la manifestazione “Serate IN…Sicurezza” presso il BordoPiscina – Delfino Verde di Pescara.
Hanno aderito alla manifestazione la show-girl Eva Henger, la Velina di “Striscia la Notizia” Melissa Satta, il tronista di “Uomini e Donne” Diego CONTE ed il protagonista del “Grande Fratello 6” Simon Falsaperla.
Lo scopo è quello di «sensibilizzare, soprattutto i giovani, ad un uso moderato e ragionevole delle bevande alcoliche nell'intento di prevenire gli incidenti stradali causati, il più delle volte, dall'eccessivo abuso di superalcolici».

L'Associazione Culturale “La Radice”, in collaborazione con la “Tarricone S.p.a.” produttrice della birra a basso contenuto alcolico “DriveBeer” e con la “Drager-Safety” costruttrice dello strumento di misurazione del tasso alcolemico ”Alcoldrive”, effettuerà la distribuzione della “DriveBeer” ed inviterà i presenti a verificare che il proprio tasso alcolemico sia al di sotto del limite di sicurezza.
Inoltre è assicurata la partecipazione del Presidente provinciale dell'ACI, Giampiero Sartorelli e del Presidente Nazionale del SILB (Associazione Italiana Imprenditori Locali da Ballo).
La regia organizzativa della serata è affidata al DJ Marco La Sorda e a Paride Aloisi.

04/08/2006 8.36

LA PRESENTAZIONE DELLA INIZIATIVA

Le morti e le stragi del sabato sera sono in costante aumento.
È questo il dato di fatto allarmante da cui l'associazione culturale “La Radice” è partita per varare una manifestazione di sensibilizzazione chiamata “Serate In… sicurezza”.
L'iniziativa, che è una vera e propria campagna a favore della prevenzione contro l'abuso di sostanze alcoliche e la guida in stato di ebbrezza, è stata presentata ieri mattina e si svolgerà i prossimi 2,4, 5 agosto rispettivamente al Lido Bianco di Francavilla, allo stabilimento Bordopiscina e al Parco dei Cigni.
All'uscita dai locali, saranno messi a disposizione, per chi lo voglia, degli alcool test, in particolare l'Alcool Drive, un prototipo, ancora in fase di sviluppo, prodotto dalla “Drager Safety Italia”.
«E' una sorta di gioco che invitiamo a fare per prendere coscienza del proprio stato di sobrietà», ha detto l'amministratore delegato della società produttrice, David De Petris, «è un modo per scoprire che probabilmente molto spesso sottostimiamo gli effetti che l'alcol può produrre sui nostri riflessi».
L‘idea è quella di divulgare lo strumento e di metterlo all'uscita dei locali di divertimento per auto-testarsi.
«Diventa sempre più un'esigenza quella di istituire fondi per vere e proprie campagne istituzionali di prevenzione dirette in maniera specifica ai giovani», ha spiegato Giampiero Sartorelli, presidente Aci Pescara notando la cronica latitanza degli enti pubblici sul tema.
E se alcuni gestori di famosi locali della costa pescarese hanno asserito che «effettivamente a fine serata spesso si è costretti ad assistere a scene imbarazzanti di ragazzi che si apprestano a tornare a casa avendo bevuto davvero troppo», si è anche posto l'accento su come il resto d'Europa si sia adeguato sulla materia e come i comuni, soprattutto, abbiano assicurato servizi di trasporto pubblico e bus navetta dai punti di divertimento più importanti. Si evita così del tutto l'utilizzo dell'auto ai giovanissimi. Anche in Italia ci sono esempi da poter imitare come quelli di Riccione e Rimini. E' necessrio che l'Abruzzo si adegui e subito.
«Lo scopo della nostra associazione è quello di riuscire a trovare uno standard di serata e di divertimento in piena sicurezza», ha spiegato l'organizzatore dell'evento Mattia Giansante, segretario generale dell'associazione culturale “La Radice”, «pensiamo che sia arrivato il momento di porre l'attenzione sulle cifre che la cronaca ci consegna giorno dopo giorno e cioè circa 6000 morti e oltre 300.000 traumatizzati vittime di incidenti stradali in Italia. Da notare che questi sono provocati per più del 59% dall'abuso di sostanze alcoliche. E non è certo un caso che le vittime degli incidenti stradali tra venerdì e domenica siano quasi il doppio del resto della settimana».
Testimone d'eccezione della manifestazione è stato il pilota abruzzese Vitantonio Liuzzi, pilota di Formula 1 della scuderia “Toro rosso”.
L'invito dunque è quello, da una parte, di sensibilizzare i giovani ad un divertimento sano e di usare sempre la testa anche quando ci si diverte e, dall'altro, gli enti che possono di sicuro fare molto di più perché, come si è detto, la prevenzione può essere la soluzione per risolvere almeno in parte il problema.

26/07/2006 7.44