Stasera "bruzzo nel blues" a Lanciano con Thornetta Davis

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1126

Entra nel vivo il Festival Abruzzo nel blues, e lo fa a Lanciano, nello splendido scenario delle Torri Montanare
«In questi giorni, dopo ogni tramonto – osservano i componenti dell'Ass.Cult. Un Ponte sul Blues, (Maurizio Trevisan, Piero D'Urbano, Francesco e Lino Ricci – assistiamo all'alba di un grande festival, il primo italiano su scala regionale dedicato al blues».
Dopo Enrico Crivellaro e la sua magica chitarra swing, è la volta della grande Thornetta Davis e della sua voce forte, dominante e melodica.
Per oltre quindici anni questo talento nativo di Detroit ha calcato e dominato il circuito musicale di Michigan. Si è esibita per oltre duecento shows l'anno con sicurezza ed energia.
Racconta le sue storie suscitando incredibili emozioni e lasciando ogni volta il pubblico in attesa di un bis.
Ha iniziato dapprima ad attirare l'attenzione della critica musicale nel 1987, quando diventa corista della soul band di Detroit "Lamont Zodiac and The Love Signs".
Ha inoltre inciso colonne sonore per diversi film come "Osmosis Jones" con Bill Murray. Si è potuto ascoltare la sua potente voce nello show televisivo "Xena", ed è stata scelta per rappresentare nella stagione 2002-2003 la squadra di pallacanestro Detroit Pistons.
Con lei saranno sul palco Brett William Lucas alla chitarra, Charles Michael Bartels al basso, Phillip James Hale ale tastiere e Charles William Koltak alla batteria.

Domani invece appuntamento con Billy Branch & Son of the blues.
Dal 28 luglio invece lo scenario cambierà per trasferirsi a Campli

26/07/2006 7.36