Basciano. VIII rassegna di teatro dialettale "dialetto che passione"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2698

BASCIANO. Come ogni anno il comune di Basciano (Te) organizza una rassegna di teatro dialettale dal titolo “dialetto che passione”. Il programma di questa ottava edizione e molto ricco e vario: si parte mercoledì 26 luglio con la compagnia teatrale “Amici Della Ribalta” che presenterà lo spettacolo “parenti serpenti” di Carmine Amoroso.
Il giorno seguente sarà il turno della compagnia teatrale “Filodrammatica Atriana” con lo spettacolo “ci sta ma non ci sta” di Mario Verdecchia.
Venerdì 28 luglio andrà in scena lo spettacolo “chiamale com' te par'” di Mariano Di Carluccio interpretata dalla compagnia teatrale “Le Muse”.
La serata di sabato sarà dedicata alla musica ed al cabaret con lo spettacolo dei “Delta Sound” seguiti dall'esibizione del comico tramano Walter Nanni.
La manifestazione si concluderà giovedì 30 Luglio con l'esibizione della compagnia teatrale “ La Bottega Del Sorriso” di Basciano con lo spettacolo “ cirte cose nin finisce mai” di Enzo D'Angelo, Sylvana Taralli e Tonino Ranalli.
Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21, a fare da sfondo alla manifestazione ci sarà la splendida cornice della piazza Vittorio Emanuele nel centro storico di Basciano.

LE COMPAGNIE TEATRALI

Amici della ribalta

il gruppo teatrale si costituì nel lontano 1964, con il nome di “Filodrammatica Amici della ribalta “,per tutti gli anni 60' il gruppo sviluppò un inteso programma di attività teatrale e musicale. Nel 1971 impegni di studio e di lavoro privarono la compagnia della maggior parte dei suoi componenti, fu così deciso il suo scioglimento. Nel 1989 per episodi fortuiti e per il presentarsi di condizioni favorenti si è verificata l'opportunità di ricostituire il gruppo teatrale. Era scontato che la denominazione sarebbe stata "Amici della ribalta" non come filodrammatica ma come associazione culturale teatrale. Si tratta quindi di una "rifondazione" che ha assunto carattere legale il 30 ottobre 89 ad opera dei seguenti soci fondatori: Ivaldo Rulli, Mario Pupillo, Celestina Ciarelli, Michele Capo ne, Angela Ranalli, Gino Marfisi, Saverio Memmo, Sabina Abbonizio, Ermanno Di Rocco, Giovanna Didone e Bruno Romanelli che sarà il primo presidente dell'Associazione.
. Dopo gli esordi Eduardiani con la trilogia e il sempre verde "Stasera Eduardo" , il percorso artistico ha affrontato il dialetto abruzzese, prima con "Cara Moglia" e poi con il felicissimo allestimento de "La puteche de lu cafè", spettacoli entrambi premiati e coronati da successo lusinghiero. La volontà di affrontare lavori contemporanei e in dialetto ha trovato felice sintesi in un antico progetto, coronato da esito positivo, grazie alla disponibilità di Carmine Amoroso, sceneggiatore di "Parenti serpenti"

Filodrammatica atriana

La Compagnia Filodrammatica Atriana (TE) nasce nel 1978 su iniziativa del regista Mario Verdecchia che ha sempre diretto, e dirige tutt'ora, importanti performance teatrali curandone la regia dei testi e ultimamente anche come autore. “Lo spirito fondatore della compagnia non è certo il lucro ma la volontà di sviluppare sul nostro territorio provinciale l'attività teatrale amatoriale, allestendo spettacoli in vernacolo al fine di stimolare e sostenere la crescita spirituale, morale e culturale delle persone attraverso ogni espressione dello spettacolo e promuovendo soprattutto la crescita del “Teatro Abruzzese” che non ha nulla da invidiare ad altri Teatri più blasonati”. testi rappresentati sono stati molti e sono stati curati nelle varie tematiche sociali ed attuali. Tra le più significative ricordiamo: LU MISFATTE di F.Verdecchia; LU DESTINE DE LA VECCHIAJE di F.Verdecchia; NU JURNE PASSE, N'ANDRE N'ARVE' di F.Verdecchia (testo acquistato per i diritti di trasmissione dalla RAI TV che lo ha replicato per ben 11 volte); LU TRANELLE di F.Verdecchia. La Compagnia Filodrammatica Atriana ha partecipato a moltissime rassegne sia regionali che nazionali, ha recitato nei Teatri più prestigiosi della nostra Regione, conseguendo numerosi successi e premi prestigiosi.

Le Muse

L'associazione “Le Muse Teatro ed altro” è stata legalmente costituita nell'anno 1998. La compagnia si avvale della collaborazione qualificata di attori professionisti insieme a quella di giovani promesse del teatro italiano cui cerca di dare ampio spazio. L'associazione realizza inoltre laboratori teatrali per giovani e adulti, e spettacoli nella lingua originale di stesura delle opere.

La Bottega del Sorriso

La Compagnia Teatrale "La bottega del sorriso" è nata nel maggio del 1996 per merito di un gruppo di giovani amici della vallata del Vomano, in provincia di Teramo. Le esperienze maturate in altre compagnie e la volontà di realizzare qualcosa di personale hanno spinto i promotori ad aggregarsi per fare teatro. Da subito lo spirito dell'iniziativa è stato condensato in un motto "divertirsi per divertire". La scelta del teatro è stata un'esigenza che derivava dalla passione per quest'arte che è la più consona a rappresentare gioie e dolori, passioni ed amori, in modo diretto e spettacolare. Quale mezzo espressivo, almeno all'inizio, si è puntato sul dialetto sia per l'immediatezza sia per la convinzione sia la nostra "lingua" è piena di sottigliezze e particolarità che l'italiano ufficiale non possiede. In dieci anni di attività gli allestimenti originali sono stati … dieci.

22/07/2006 14.42