A Pescara serate di "Swing e dintorni"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

887

Domani, giovedì, all'Auditorium L. Petruzzi in Via delle Caserme 2, partirà la prima edizione di "Swing e dintorni", la rassegna musicale organizzata dall'Associazione Culturale Musicarte, con il patrocinio della Regione Abruzzo e del Comune di Pescara.
Ma cosa intendiamo quando parliamo di swing?
«Nel suo termine tecnico, lo swing non è affatto un tipo particolare di musica» spiega Lello Scassa, che cura la rassegna per Musicarte, «è un modo di suonare, è un tipo particolare di "battito", di ritmo; è qualcosa che puoi sentire e comprendere nel profondo, è qualcosa che puoi "fare"...Come disse Artie Shaw, un'altro band leader, devi pensare alla parola swing come ad un verbo, non ad un aggettivo.Ogni tipo di musica puo' essere swing, rockabilly: rythm & blues, Jumpin'Jive, swing italiano, e tutto questo è Swing e dintorni».
Gabriel Rosati & Brazilatafro Project apriranno la rassegna giovedì, per proseguire venerdì con l'Ambassador Marching Band e sabato con il Tribute to Stan Getz di Lello Scassa (sax), Leo Cancellieri (piano) e Vince Sabato (contrabbasso).
Tutti i concerti iniziano alle 21.30, l'ingresso è libero.

M.P.C. 28/06/2006 9.48