Il regista abruzzese Di Mattia in un film corale ambientato in Puglia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2013

Il regista abruzzese Germano Di Mattia inizierà le riprese del mini film ambientato in Salento tra pochi giorni. Di Mattia è l'unico regista italiano a partecipare al progetto corale.
La pellicola, che si inserisce nel progetto "Salento: 5 Storie, 5 Registi" per il quale registi provenienti da Stati Uniti, Germania, Brasile, Italia e Finlandia/Giordania racconteranno 5 storie ambientate in Puglia , è prodotta da Luigi Campanile per la Cinesalento e sarà interpretata da due star internazionali.
La storia che sarà narrata dalle immagini di Di Mattia parla di una ragazza del Sud divisa tra sogno e realtà, tormentata dai chiacchiericci di paese e da un amore impossibile per un ragazzo extracomunitario.
E' previsto per l'estate l'inizio delle riprese e si mantiene dunque il riserbo per i nomi dei protagonisti.
«Un'occasione per internazionalizzare il Salento - dichiara Luigi Campanile, direttore e produttore della CineSalento - e nello stesso tempo 5 modi diversi di vederlo e interpretarlo».

Le storie selezionate e di prossima produzione sono: "La Rosa Blu" di Germano Di Mattia (Italia), "Il Santo di Carolina", Freitas Da Cunha (Brasile), "Il pescatore che non riusciva a dormire" di Simon Jocker (Germania) e "Il Circo a Mezzanotte " di Alexandra Soinen (Finlandia/Giordania). Tutti e cinque i corti oltre a partecipare nei maggiori festival internazionali, saranno distribuiti in DVD in Italia e negli Stati Uniti.
Germano Di Mattia (www.germanodimattia.it) è stato insignito del riconoscimento del Premio emigrazione italiani nel mondo 2005, ha vinto il salento film festival2005 con il suo documentario "Valigie di cartone the italian dream" e sempre nel 2005 risulta tra i vincitori della rassegna Spazio Abruzzo organizzato dal premio Flaiano di Pescara.
19/06/2006 15.51