San Zopito, da sabato a lunedì tornano i festeggiamenti a Loreto Aprutino

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1156

Sabato, domenica e lunedì prossimi, 3, 4 e 5 giugno, tornano a Loreto Aprutino i festeggiamenti in onore di San Zopito martire, patrono della città. Il programma della manifestazione, che si ripete da circa trecento anni ( si hanno notizie di questa festa dall'anno 1711!) e che ha destato l'interesse degli antropologi e studiosi delle tradizioni popolari molto noti, è stata presentata questa mattina in Provincia da Sandro Di Minco, assessore alla Cultura del Comune di Loreto Aprutino, insieme a Giovanni Legnini e Gabriele Colantonio, componenti del Comitato organizzatore. Il momento saliente della festa sarà domenica alle 10 quando in piazza Garibaldi, antistante la parrocchia di San Pietro apostolo, ci sarà il ritorno dei “vetturali” (gli antichi venditori d'olio che viaggiavano per il regno borbonico con cavalli, asini e muli) e il bue si inginocchierà, in segno di devozione, davanti alla statua di San Zopito. Lunedì, alle 18, ci sarà la messa officiata dall'arcivescovo Tommaso Valentinetti cui seguirà la processione. Sabato sera, alle 21, verrà rappresentata la commedia dialettale Pe' l'amore di Ddì di Simone Finocchio, portata in scena dalla compagnia “Il Foro”, per la regia di Mirco Torelli. Domenica sera, alle 18, ci sarà la degustazione dei vini delle Cantine Talamonti e alle 19,30, il concerto della banda “Il Dolcimelo” e alle 21, lo spettacolo dell'orchestra “Onda di Romagna”. lunedì 5 giugno grande chiusura dei festeggiamenti, con l'esibizione, alle 21,30, dell'artista Gianni Nazzaro, l'estrazione della lotteria e il finale con i fuochi pirotecnici. Gli orari delle altre messe sono, sabato, alle 18, domenica e lunedì alle 7,30, 9,30, 11 e 18.

01/06/2006 15.56