Torna in scena "Malia" domani all’auditorium De Cecco

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

608

Dopo il felice debutto dello scorso 18 marzo, torna in scena lo spettacolo dal titolo Malia, di Daniela Musini, studiosa dannunziana, che impersonifica sulla scena tutte le donne di d'Annunzio, con l'attore Milo Vallone, nel ruolo del Vate, e Danilo Volponi , nella parte di d'Annunzio al Vittoriale, nonché regista della piece.

Lo spettacolo, che si svolgerà presso l'Auditorium De Cecco di Pescara, è incentrato sulla vicenda esistenziale, lussureggiante e “inimitabile” del Vate, raccontata in prima persona da un d'Annunzio ormai vecchio che, al Vittoriale, ripercorre la propria vita, scandita da amori e fulgori, da passioni e capolavori, insieme a Titti, l'ultima Clematide.

Sul palco saranno rappresentati gli episodi più importanti della sua vita, le pagine più coinvolgenti, gli amori più rapinosi, attraverso la presenza dello stesso d'Annunzio ma anche delle sue donne più amate, muse ispiratrici delle sue opere, e di personaggi e artisti celebri, tra cui Michetti, Barbella, Tosti e Scarfoglio, che diedero vita al Cenacolo di Francavilla, fucina mirabile di intelletti ed ingegni.
Questa replica, inoltre, vedrà l'aggiunta di un nuovo personaggio, il traduttore francesce George Hérelle, interpretato da Giuseppe Pomponio.

Lo spettacolo, oltre ad essere performance teatrale, ha la caratteristica di esaltare la figura di d'Annunzio, ma anche di far conoscere la vibrante vitalità della cultura e dell'arte che permearono l'intero Abruzzo tra Ottocento e Novecento.
A punteggiare i momenti salienti della narrazione, ci saranno suggestive coreografie create per l'occasione e musiche di scena, soprattutto le melodie immortali di Tosti, altro grande amico di d'Annunzio e altro illustre abruzzese .

La pièce andrà in scena, giovedì 11 maggio alle ore 21.00 presso l'Auditorium De Cecco di Pescara.

10/05/2006 11.15