Arriva il Maggio Fest di Teramo: tutti gli appuntamenti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1235

È arrivata alla 15° edizione il Maggio Fest la rassegna, che si svolge annualmente nel mese di maggio dedicata a Cinema, Teatro, Danza e Musica a Teramo.
«La nostra rassegna è andata vieppiù crescendo nella qualità delle proposte e nelle presenze di pubblico che l'hanno seguita – ha sottolineato il Direttore Artistico Silvio Araclio – e anche in questa edizione proponiamo eventi ed ospiti di grande richiamo»
Le manifestazioni dell'edizione 2005 sono state seguite da più di 2000 spettatori, un pubblico eterogeneo che è variato da un evento all'altro. Il pubblico non solo cittadino, ma proveniente dalla Provincia, dalla regione e dai territori limitrofi, si è mosso per un appuntamento atteso che è una garanzia di qualità e di innovazione.
«A ragione, possiamo dire che Maggio Fest si colloca tra le più importanti Rassegne nel panorama abruzzese e non solo, e tra le più radicate nel territorio della regione – ha sottolineato il sindaco della città di Teramo Gianni Chiodi - è bella perché vivacizza un mese intero e perché distribuisce in tanti luoghi della città eventi ed appuntamenti molto interessanti, molti dei quali ad ingresso gratuito».

21/04/2006 8.40

PROGRAMMA

CINEMA


MAGGIO FEST 2006 prende il via mercoledì 3 maggio con MAGGIO ITALIANO.

La sezione Cinema d'Autore si apre con la personale dedicata al regista PAOLO SORRENTINO.


Mercoledì 3 maggio
Multisala Smeraldo
Ore 18:30 L'amore non ha confini (15')
La notte lunga (12')
Sabato domenica e lunedì (90')
Ore 21.15 L'uomo in più (100')


Giovedì 4 maggio
Multisala Smeraldo
Ore 18:00 L'uomo in più (100')
Ore 21:15 Le conseguenze dell'amore (100')
Seguirà l' incontro con il regista Paolo Sorrentino e il critico Fabio Bo


Lunedì 8 maggio, nella Sala Polifunzionale della Provincia VideA, vetrina per i giovani videomakers abruzzesi.
Questa edizione è dedicata a Dino Viani videomaker originario di Chieti.

Ore 18:30 Feliz Navidad (12')
Storie di terra –The Room (24')
Saluti marxisti (10')
Ore 21:15 Saluti marxisti (10')
Desarraigo (20')
Quando la neve era bianca (3')
Lu foche de Sand'Andonije (3')
Dark Room (20')
Dino Viani incontra il pubblico – presenta il critico Leonardo Persia



CINEMA


Il secondo appuntamento con la sezione Cinema – Maggio Italiano propone una personale dedicata al regista EDOARDO WINSPEARE.



Domenica 14 maggio - Sala Polifunzionale della Provincia
Ore 18:00 La passione del miracolo (9')
Breve film sulla bellezza (5')
Il cammino (12')
San Paolo e la tarantola (33')

Lunedì 15 maggio - Cinema Smeraldo
Ore 18:00 Il miracolo (92')
Ore 21:15 Pizzicata (95')

Martedì 16 maggio - Cinema Smeraldo
Ore18:00 Pizzicata (95')
Ore 21:15 Sangue vivo (95')
Seguirà l'incontro con il regista Edoardo Winspeare e il critico Fabio Bo



MUSICA- TEATRO


Mercoledì 10 maggio - Sala Polifunzionale della Provincia – ore 21,15
“Nuvole.Casa” di Elfriede Jelinek
drammaturgia e regia MARIA INVERSI
con CRISTINA BORGOGNI
musiche originali eseguite al pianoforte da RITA MARCOTULLI

Nuvole.Casa è un testo giovanile della Jelinek, ma con un idea di scrittura che diventa valore di rappresentazione del dire, sentire e ascoltare…. Uno stile che maturerà negli anni successivi fino al riconoscimento massimo del premio Nobel nel 2004.
Il testo non è mai stato rappresentato in Italia e debutta al Maggio Fest in prima assoluta.


TEATRO



Venerdì 19 maggio – Sala Polifunzionale della Provincia - ore 21,15
Piera degli Esposti in “Storie di Piera”.

Piera Degli Esposti, certamente la più grande attrice italiana contemporanea ‘o verbo nuovo, come la definì Eduardo De Filippo, torna al Maggio Fest con uno spettacolo tutto “privato” in cui ripercorre la sua vita teatrale e i suoi incontri artistici, inframezzando l'affabulante conversazione con quattro suoi celebri monologhi tratti da personaggi femminili da lei interpretati: La folle di Chaillot di J. Giraudoux, Dondolo di S. Beckett, Lunga notte di Medea di C. Alvaro e l'indimenticabile Molly da “Molly cara” di J. Joyce.


DANZA


Il programma continua con i tradizionali appuntamenti di Danza del Maggio Fest

Lunedì 22 maggio – Teatro Comunale – ore 21.15
Spellbound Dance Company in “ Duende - Camouflage”

Fondata nel 1994 e diretta da Mauro Astolfi la Spellbound Dance Company rappresenta per l'Italia una sorta di avanguardia nella sperimentazione artistica del movimento e della danza. Perfettamente inserita nei principali Festival e Circuiti, dal 2003 la Compagnia è stata scelta dall'Agenzia Moving Angel di Stoccarda per iniziare un progetto di scambio e sinergia tra Italia e Nord Europa.
Con Duende e Camouflage, la prestigiosa compagnia di danza porta a Teramo uno spettacolo di grande impatto emotivo in un linguaggio di assoluta contemporaneità.



DANZA



Lunedì 29 maggio - Teatro Comunale – ore 21,15
Maximiliano Guerra e il Corpo di Ballo del Teatro della Scala di Milano in
“Grazie Rudy”: Galà Rudolf Nureyev.

Nell'ambito della sezione danza, il Maggio Fest dedica una serata a Rudolf Nureyev , il più grande ballerino di tutti i tempi il cui talento rimane ancora oggi ineguagliato.
Il mito Nureyev, che ha segnato un'epoca dal punto di vista interpretativo e creativo nella storia della danza del 900, sarà interpretato dal grande ballerino Maximiliano Guerra, considerato dagli esperti internazionali uno dei più importanti ballerini contemporanei. Insieme a Guerra un cast di primi ballerini e solisti del Teatro della Scala, che condividono l'emozione di far rivivere una figura leggendaria in una serata davvero speciale che Maggio Fest ancora una volta offre alla città di Teramo.


MUSICA


Martedì 30 maggio - Piazza Sant'Anna – ore 21,30
OFFICINA ZOE' in “Concerto di Pizzica e Taranta”

Maggio Fest si conclude quest'anno con un grande concerto di Taranta in piazza Sant' Anna, un concerto offerto alla città e a quanti vogliono danzare a ritmo di pizzica e taranta (ingresso libero).
Lo spettacolo proposto da Zoè è il risultato di una lunga e profonda ricerca svolta sulla musica salentina. Musica popolare dove influssi e contaminazioni emergono necessariamente, risultato di secoli di dominazioni le più diverse ma soprattutto di scambi con altri popoli del Mediterraneo.
Ed è proprio una mescolanza culturale di tale complessità e di natura squisitamente mediterranea a caratterizzare i canti e le Pizziche di Zoè, patrimonio del popolo salentino: un popolo di emigranti e tarantati…che con grande euforia, attraverso la Taranta e la Pizzica esprime appassionata sensualità e infinita dolcezza. Qualità che si ritrovano tutte in una musica densa e moderna nelle sue tensioni, e al contempo arcaica nella sua sobria malinconia. Una musica dove convivono Apollo e Dioniso, la Tramontana e lo Scirocco, la gelata e l'afa, il canto d'amore griko e la pizzica tarantata. Molto significativo sono le collaborazioni di Officina Zoè con il teatro ( P. Villoresi) e lo scambio di esperienze con il jazz ( Don Moye, Baba Sissoko) e la musica elettronica (Omino stanco) e il cinema con Edoardo Winspeare (anch'egli ospite del Maggio) con cui ha collaborato nel realizzare le colonne sonore di tutti i suoi film.


www.maggiofesteggiante.it