"La Fattoria" nel mirino di Codacons: «Ricciarelli cattivo esempio di arroganza»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2237

Anche la ex moglie di Pippo Bauso sotto accusa dal Codacons. Dopo le accuse di tv spazzatura lanciate a Maria de Filippi e Platinette per parolacce in diretta, adesso il bersaglio è la Ricciarelli.
L'associazione che tutela i diritti dei consumatori, dopo aver visionato le ultime puntate del reality show “La Fattoria”, «boccia senza appello Katia Ricciarelli».
Promossa a pieni voti, invece la giornalista Selvaggia Lucarelli, nonché moglie del figlio di Adriano Pappalardo. La Lucarelli «ha mostrato non solo dignità, fermezza, self control e rispetto per tutti i concorrenti, ma soprattutto una intelligente ironia che da molto tempo mancava in tv».
L'associazione, sollecitata dalle segnalazioni dei telespettatori che numerosi si sono rivolti all'Osservatorio Tv del Codacons, ha visionato sia le puntate quotidiane del programma che quelle settimanali (l'ultima andata in onda sabato scorso), per verificare non solo il livello qualitativo della trasmissione, «che essendo un reality è comunque molto basso», ma anche i comportamenti tenuti dai vari concorrenti.
Per il Codacons quindi la “peggiore” tra i protagonisti de La Fattoria risulta essere senza dubbio Katia Ricciarelli. Per l'associazione la brava cantante lirica si è distinta «per arroganza, presunzione e mancanza di rispetto verso le concorrenti di sesso femminile, apostrofate come “nullità”, “sceme” e “galline”, con accuse che svariavano dalla vita lavorativa (“ma tu chi sei?”, “chi ti conosce?”) a quella privata (in particolare l'accusa nemmeno troppo velata alla Lucarelli di non essere una brava madre)».
La Ricciarelli, a parere del Codacons, ha dato ai telespettatori «un brutto esempio di arroganza gratuita, di cui sinceramente nessuno sentiva il bisogno».
Altra bocciata è senza dubbio Alessia Fabiani, un personaggio che per il Codacons alimenta gli scontri all'interno della Casbah, e «non sembra lanciare messaggi positivi ai telespettatori».
12/04/2006 14.59