Bandita la V edizione del premio musiche da film Mario Nascimbene

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1213



Giunto alla quinta edizione, il concorso internazionale «Mario Nascimbene Award» di Orsogna (Chieti) è diventato un punto di riferimento certo e una delle poche occasioni di mostrare il proprio talento per tanti giovani compositori che scrivono musica per il cinema.
MusicArte International e il Comune di Orsogna hanno bandito la nuova edizione del premio dedicato a Mario Nascimbene (Milano 1913 - Roma 2002), autore di oltre 400 colonne sonore per il cinema italiano e internazionale e per registi come Fellini, Rossellini, Antonioni, Vidor, Ustinov, Mankiewicz, De Santis, Zurlini, Lizzani. Fu il primo compositore italiano a lavorare per Hollywood.
La fase finale del concorso – la cui direzione artistica è affidata al musicista Andrea Mascitti – si svolgerà dal 5 al 10 giugno prossimi presso il Teatro comunale “Camillo De Nardis” di Orsogna. La Giuria di premiazione sarà presieduta dall'attore e regista Giancarlo Giannini. Ne faranno parte anche i compositori Silvio Feliciani, Riccardo Giagni, Remo Vinciguerra e Caterina Nascimbene, moglie di Mario e componente dell'Ente David di Donatello.
I compositori di ogni nazionalità che intendono partecipare al concorso dovranno iscriversi entro il 3 maggio, secondo le modalità indicate nel regolamento disponibile sul sito Internet www.nascimbeneaward.net.
Agli artisti sarà richiesto un commento musicale inedito di alcune scene tratte dal film «Alessandro il Grande» di Robert Rossen, interpretato da Richard Burton, la cui colonna sonora originale fu realizzata dallo stesso Nascimbene. I commenti saranno esaminati da una giuria di selezione, formata da Silvio Feliciani (presidente), Caterina Nascimbene e Remo Vinciguerra. I cinque lavori ritenuti migliori saranno ammessi alla finale di sabato 10 giugno e giudicati dalla Giuria di premiazione. Un Comitato di controllo verificherà la regolarità delle operazioni.
Dalle ore 21 si svolgerà la manifestazione conclusiva, con l'esecuzione delle prime tre opere classificate e la premiazione del vincitore – il cui nominativo sarà segnalato alle case di produzione cinematografica – con una borsa di studio di 2.500 euro.
Durante la serata Giancarlo Giannini si esibirà sul palco del Teatro De Nardis, dove l'Orchestra sinfonica della «Camerata musicale frentana» eseguirà una suite di musiche da film tratte dai grandi capolavori del cinema di Hollywood. Sarà, inoltre, proiettato il documentario «Il musicista e la macchina da presa», dedicato alla vita e all'opera di Mario Nascimbene.
L'edizione 2005 del Premio si è conclusa con il secondo posto assegnato ex aequo – dalla Giuria presieduta da Michele Placido – a Daniele Ferretti di Asti e Roberto Gardelli di Forlì, e il terzo posto conquistato da Roberto Jonata di Camisano Vicentino (Vicenza).

Mario Nascimbene (Milano 1913 - Roma 2002) fu uno dei più grandi compositori del cinema italiano e internazionale, autore di quattrocento colonne sonore per film di registi come Fellini, Rossellini, Antonioni, Vidor, Ustinov. Nella storia della cinematografia internazionale restano le musiche de "La Contessa scalza" di Mankiewicz, con Ava Gardner, Humphrey Bogart ed Edmond O'Brien; di "Alessandro il Grande", con Richard Burton e Claire Bloom; di "Addio alle armi", con Rock Hudson; di "Barabba" con Anthony Quinn, Vittorio Gassman e Silvana Mangano; di "Salomone e la regina di Saba", con Yul Brynner e Gina Lollobrigida; de "I Vichinghi" con Kirk Douglase e Tony Curtis; de "Il dottor Faustus" con Richard Burton ed Elizabeth Taylor. Ha composto anche le colonne sonore di alcune produzioni televisive e documentari. Fu il primo compositore italiano invitato a Hollywood. Tra i premi ricevuti si ricordano tre Nastri d'Argento e, nel 1991, uno speciale David di Donatello alla carriera.

06/04/2006 10.41