A Schiavi d'Abruzzo la festa della birra e della musica indipendente

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3914




SCHIAVI D'ABRUZZO. Novità quest'anno nel centro dell'Alto Vastese. Non solo birra, spazio alla musica indipendente.
Ritorna il consueto appuntamento con la Festa della Birra a Schiavi di Abruzzo. Il Comune nei giorni 25, 26 e 27 giugno si animerà per un nuovo appuntamento che riguarda tutta la comunità.
Piazza Caduti d'Ungheria si trasformerà nella sede ideale per socializzare, bere birra ed ascoltare musica. L'apertura degli stand è prevista per le ore 19, l'inizio dei concerti invece alle ore 21.
Ed è proprio la musica in questa edizione 2010 l'elemento nuovo. Infatti sul palco allestito in piazza si alterneranno 5 importanti gruppi del panorama musicale indipendente: Insolito Clan, Enrico Pezza, il Disordine delle cose, Eva Mon Amour e Nobraino.
Il 25 giugno si esibirà il gruppo Insolito Clan con le loro musiche folkeggianti, dagli arrangiamenti molto curati e ricercati e dai testi che strappano spesso ben più di un sorriso.
Il 26 sarà la volta di Enrico Pezza, giovane cantautore impegnato ciociaro, con lo sguardo disincantato ma poetico e de Il Disordine delle Cose, band piemontese che non propone solo musica ma “dipinge” usando una tavolozza di note e più stili insieme, in grado di “colorare” un'atmosfera che cattura l'ascoltatore come avviene per un buon osservatore nei confronti di un quadro ricco di messaggi.
Chiudono il 27 gli Eva Mon Amour, trio romano le cui sonorità si aprono verso generi diversi, dal pop fino al rock a tratti venato di psichedelia passando per il blues, e i Nobraino con la passione per il gioco che hanno trasportato nella loro musica sotto forma di una grande autoironia e voglia di divertirsi, un atteggiamento quasi da "non musicisti" che li porta a non prendersi troppo sul serio e a portare all'esasperazione l'immagine delle rock star.

18/06/2010 14.03