Cavuti firma le musiche di Fontamara per il Teatro di Roma

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5892


ABRUZZO. Dopo aver firmato le musiche di scena dello spettacolo “Prima che il sogno…” con Giorgio Albertazzi nel 2009, Davide Cavuti continua la sua collaborazione con il Teatro di Roma firmando le musiche originali dello spettacolo “I Fatti di Fontamara”, un progetto di Michele Placido con la partecipazione, per la prima volta su un palcoscenico, dello scrittore-magistrato Giancarlo De Cataldo, voce narrante.
Il sipario si è alzato il 26 febbraio alle ore 21 al Teatro Quarticciolo  di Roma dove è rimasto fino al 28  per poi passare al Teatro India fino al 14 marzo.
Dal 19 al 21 marzo “I Fatti di Fontamara” sarà replicato al Teatro Tor bella Monaca e dal 23 al 28 marzo al Teatro Ghione di Roma. A fine marzo fino al 2 aprile andrà in scena al Teatro Franco Parenti di Milano.
La produzione è del Teatro di Roma e della Metro Golden Minor con il contributo della Fondazione Onlus Il Meglio di Te"e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
«Quando mi fu proposto di scrivere le musiche per lo spettacolo di Fontamara – afferma Davide Cavuti - accettai immediatamente perché rileggendo le pagine di Silone mi premeva che anche l'arte tenesse alta l'attenzione su questa tragedia che ha colpito la nostra terra. L'impegno di noi artisti deve esser quello di contribuire a tenere accesa sempre la luce su quei luoghi devastati e ancora inagibili dell'Aquila».
Lo spettacolo, tratto dal romanzo di Ignazio Silone, è nato per i luoghi sconvolti dal sisma de L'Aquila ed ha avuto un prologo nell'estate del 2009,  con una prova all'aperto il 12 luglio a Spoleto e il debutto a Pescina, città natale di Silone, che ancora reca i segni del terremoto della Marsica del 1915; cela in sé un monito per la ricostruzione dell'Aquila con l'epilogo legato ad una lettera dello scrittore abruzzese: “non è dunque da stupire se quello che avvenne dopo il terremoto, e cioè la ricostruzione edilizia per opera dello Stato, a causa del modo come fu effettuata, dei numerosi brogli frodi furti camorre truffe malversazioni d'ogni specie cui diede luogo, apparve alla povera gente una calamità assai più penosa del cataclisma naturale”.
Nella prossima estate “I fatti di Fontamara” sarà in tournèe nei migliori festival italiani. Sul palco oltre a Placido e a De Cataldo la compagnia ‘The Company‘ formata da giovani diplomati dell'Accademia d'Arte drammatica Silvio D'Amico che già vantano collaborazioni con grandi registi del teatro e del cinema. Il cast è formato da  Giulio Forges Davanzati, Lino Guanciale, Marica Gungui, Ivan Olivieri, Roberto Pappalardo, Andrea Ricciardi, Riccardo Ricci, Eugenia Rofi, Roberta Santucci, Valentina Taddei. Il disegno luci è di Marco Maione; le musiche originali sono di Davide Cavuti.
Da anni Cavuti collabora con i più grandi nomi del teatro italiano da Giorgio Albertazzi  a Flavio Bucci, da Paola Gassman ad Arnoldo Foà, da Ugo Pagliai a Mariangela D'Abbraccio.
Dal 2005 collabora con il pianista Paolo Di Sabatino ed è in tournèe con il loro lavoro “Tango Or Not Tango”.  Ha scritto e diretto numerosi spettacoli teatrali con la partecipazione di cantanti quali Katia Ricciarelli, Cecilia Gasdia e di attori quali Kim Rossi Stuart, Edoardo Siravo, Caterina Vertova. A settembre 2009 ha debuttato nel cinema con un suo brano originale, dal titolo “Il grido”, parte integrante della colonna sonora del film “Il grande Sogno” interpretato da Riccardo Scamarcio, Jasmine Trinca e Luca Argentero e in gara alla 66 Mostra del Cinema di Venezia.
03/03/10 10.21