«Torniamo a L'Aquila», il film dopo la tragedia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5427


L'AQUILA. Cominceranno il 16 settembre le riprese di “Tornando a L'Aquila” il documentario che ripercorrerà gli stessi luoghi della città in cui è stato interamente girato il film “Angelus Hiroshimae” diretto da Giancarlo Planta ed interpretato da Franco Nero e Kyojiro Ikeda.
Nero e Planta hanno colto l'invito del sindaco Massimo Cialente di mostrare lo stato attuale dei luoghi ripresi prima del sisma del 6 aprile e si sono messi a lavoro senza indugi e pertanto saranno a L'Aquila con una piccola troupe per cominciare già da mercoledì le riprese.
Saranno ancora Franco Nero e il giovane interprete giapponese Kyojiro Ikeda, con indosso gli stessi abiti indossati in “Angelus Hiroshimae”, a girovagare nella città ferita lungo un tragitto che, grazie alla collaborazione della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco, prevede l'attraversamento del centro storico e le riprese all'interno dei seguenti siti: Basilica Collemaggio, Piazza Duomo, Capella De Nardis, Biblioteca Provinciale, Palazzo Dragonetti, Via San Martino, Chiesa Santa Giusta, Piazza San Flaviano, Chiesa San Marco, Chiesa Santa Maria Paganica, Teatro comunale, Convento della Beata Antonia, Palazzo della Prefettura, Castello Spagnolo,infine nella vicina frazione di Rojo presso ciò che resta della Villa Palitti e dell'Hotel Santuario che a suo tempo ha ospitato la
troupe.
Patrocinato dalla Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia de l'Aquila, che ha sostenuto finanziariamente sia il film che il documentario, “Tornando a L'Aquila” si avvale delle musiche originali composte da Ennio Morricone e sarà presentato la prima settimana d'ottobre a Roma subito dopo la proiezione in anteprima per la stampa di “Angelus Hiroshimae”.

15/09/2009 11.26