Abruzzo film festival di Spoltore: giustizia e attualità tra dibattiti ed ospiti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

13049



SPOLTORE. Nuova edizione per l'appuntamento con “l'Abruzzo film festival, cinema di guerra e… altro” che l'associazione umanitaria “Aiutiamoli a vivere”, in collaborazione con Arci, Amnesty International, Codici e Società operaia organizza da qualche tempo nel centro storico di Spoltore.
Il carnet della manifestazione, organizzata da Tusio De Iulis, prevede la collaudata forma della proiezione di un film o di un documentario con la partecipazione di un ospite con cui si intratterrà il pubblico nel dibattito seguente.
L'Abruzzo film festival, che si terrà dal 3 al 6 agosto tutte le sere alle 21.00 in piazza dell'Orologio nel centro storico del comune del pescarese, si propone come un'occasione «per rilassarsi, restare svegli, pensare con piacere e conoscere cose che altri, troppi, ci nascondono. Respirare, guardare un bel film, ascoltare persone qualificate sui temi proposti»
Come al solito, anche l'atmosfera avrà la sua parte, perché secondo gli organizzatori un contesto simile non può che giovare alla «possibilità di riappropriarsi dell'intelligenza e della capacità del pensiero di filtrare l'informazione da quella globalmente sempre più “embedded”. Sentire un po' d'orgoglio e la dignità di essere uomini, in una società civile degna di questo nome».
Lo scorso anno fu ospite il figlio di Tarek Aziz che raccontò l'intera trafila giudiziaria del padre tra misteri e presunte violazioni dei diritti dell'uomo.
Una occasione piccola di poter avvicinare e ascoltare persone non proprio sovraesposte.
Quest'anno, tra gli altri, saranno presenti il pubblico ministero di Pescara, Gennaro Varone ed il giornalista ed inviato Rai, Pino Scaccia.


IL PROGRAMMA DELLE SERATE

Lunedì 3 agosto
Ore 17.30: Inaugurazione mostra fotografica su Iraq e Somalia, in via del Corso.
Ore 21.00: Proiezione del film “Le mani sulla città”, con l'intervento del Sostituto procuratore del tribunale di Pescara Gennaro Varone.

Martedì 4 agosto
Ore 21.00: Proiezione de “La collina del disonore”, con Giovanni Sarubbi, direttore de “Il dialogo”.

Mercoledì 5 agosto
Ore 21.00: Proiezione dello speciale del Tg1 “A rischio della vita”, dedicato ai reporter morti in guerra. Con Pino Scaccia, autore e giornalista Rai.

Mercoledì 6 agosto
Ore 21.00: Proiezione “Kindogò un bambino soldato”, con Giuseppe Carrisi, autore e giornalista Rai e Giuseppe Pantano, fotografo.

Venerdì 7 agosto
Ore 21.00: Proiezione “Come un uomo sulla terra”, con l'autore Riccardo Biadene.

s.t. 28/07/2009 11.12