Festival di mezza estate, Rossella Brescia ed Alessandro Gassman a Tagliacozzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8357



TAGLIACOZZO. Saranno i 102 elementi della banda musicale dell'Arma dei Carabinieri, venerdì 17 alle ore 21.30 nella cornice di piazza dell'Obelisco, ad aprire la venticinquesima edizione del “Festival internazionale di mezza estate di Tagliacozzo”.
A seguire domenica 19 il balletto pantomimico in due atti “Coppella”, diretto da Paola Iorio ed a cura della scuola di danza del teatro dell'opera di Roma.
Giunto alla notevole ricorrenza della venticinquesima edizione, il festival di mezza estate, organizzato dal Comune di Tagliacozzo con la collaborazione dell'Agenzia generale italiana dello spettacolo e dell'associazione “Amici del festival” si terrà dal 17 luglio al 22 agosto, sotto la direzione artistica di Lucia Bonifaci e con la consulenza artistica di Giuseppe Berardini.
Numerosi gli enti locali, nazionali e fondazioni private che hanno sponsorizzato l'evento, dal comune di Tagliacozzo al Ministero per i beni e le attività culturali, la Regione, la Provincia dell'Aquila, la Comunità Montana Marsica 1, la Banca di credito cooperativo, la fondazione Carispaq, la Micron e l'Accademia nazionale di Santa Cecilia.
A caratterizzare questa edizione, come spiega la Bonifaci, sarà il valore etico e la solidarietà, «oltre alla qualità ed al divertimento, gli spettacoli ospitati in questa edizione affronteranno contenuti e problematiche sociali come immigrazione, ingiustizia e sofferenza nelle dittature».
«Dopo gli avvenimenti che hanno colpito il nostro territorio – continua la direttrice artistica – ci sentiamo fortunati di avere l'occasione di portare avanti il festival, e non abbiamo potuto esimerci dal renderlo un momento di riflessione e sensibilizzazione».
Testimone dell'indirizzo etico e sociale della manifestazione, lo spettacolo del 30 luglio “Uscita di sicurezza”, progetto teatrale di Fabio Bussotti, diretto da Alessandro Gassman, già partecipe di altre iniziative con il “Teatro stabile d'Abruzzo”.
La sinfonia in quattro movimenti per parola, musica ed immagine, tratta dall'omonima opera di Ignazio Silone, vuole far vivere l'anima di una terra, la terra d'Abruzzo, ferita profondamente dalla sofferenza e dalla distruzione del terremoto, nel 1915 come oggi.
Con la stessa forza e passione si esibiranno domenica 9 agosto, sempre in piazza dell'Obelisco, i musicisti dell'orchestra di fiati del conservatorio “Alfredo Casella” dell'Aquila,diretti dal marcello Bufalini. «Docenti ed allievi del conservatorio che - sottolinea Lucia Bonifaci – a dispetto di tutto continuano con coraggio e determinazione il loro percorso didattico».
A precedere il balletto ci sarà la proiezione del film-documentario di RaiSatExtra sul terremoto “Il dolore che ci resta negli occhi”, un montaggio di video ed immagini raccolte dai telegiornali durante il sisma, accompagnato dalla musica degli allievi del conservatorio dell'Aquila.
Un omaggio alla cittadina di Tagliacozzo sarà il conterto-incontro di giovedì 13 luglio alle 18 presso il chiostro di San Francesco con Ascanio De Mari, cittadino di Tagliacozzo ed allievo di Benvenuto Cellini, con interventi di Domenico Colasanti e Bruno Cagli, che racconteranno Ascanio nelle opere di Dumas, Saint-Saens e Berlioz, poi l'esecuzione dei brani da “Ascanio” di Saint-Saens e dal “Benvenuto Cellini” di Berloz con i solisti di “Opera studio” dell'Accademia nazionale di Santa Cecilia.
A simboleggiare i temi della sofferenza dei profughi in terra straniera e l'immigrazione sarà il balletto della “Carmen”, in scena il 31 luglio in piazza dell'Obelisco. Vincitore del prestigioso premio Bucchi 2008, il balletto in due atti, con coreografia di Luciano Cannito, è interpretato dalla nota Rossella Brescia nel ruolo di protagonista.

LA DANZA ED IL TEATRO

Domenica 2 agosto sarà la volta del “Teatro per ragazzi”, con la “Compagnia teatro verde”, alle 18.00 nel chiostro di San Francsco, che porterà in scena “I vestiti nuovi dell'imperatore”, spettacolo ispirato alla fiaba di Andersen a cura di Andrea Calabretta e Veronica Olmi, mentre martedì 4 agosto andrà in scena in piazza dell'Obelisco la “Compagnia dell'ambra” con “Momenti di trascurabile felicità”, testi di Francesco Piccolo ed interpretato da Valerio Aprea.
Il regista Gabriele Ciaccia porterà in scena mercoledì 5 agosto nell'Aia del soccorso, alle 4 di notte, sotto la luce dell'aurora, lo spettacolo “Antigone dell'aurora” da “La tomba di Antigone” di Maria Zambrano. Lo spettacolo avrà replica nello stesso luogo giovedì 6 agosto alle 21.30.
Martedì 11 agosto alle 21.30 il Babilonia Teatri sarà nella piazzetta del Teatro Talia con “Made in Italy”, spettacolo vincitore del premio Scenario 2007, spettacolo di e con Valerio Raimondi e Enrico Castellani. Tra la suggestione di suoni, luci e movimenti venerdì 7 agosto alle 21.30 in Piazza dell'Obelisco sarà in scena il Balletto Teatro Torino con Moving Parts. A concludere gli appuntamenti di teatro e danza venerdì 14 agosto sarà il Teatro in Quinta con “Minnazza” che vedrà sul palcoscenico di Piazza dell'Obelisco l'interpretazione di Leo Gullotta.

GLI SPETTACOLI MUSICALI

Particolarmente curato e selezionato anche il programma musicale del festival, in alternanza fra musiche contemporanee, sonorità rinascimentali ed il sempre apprezzatissimo jazz.
Sabato 1 agosto nel Chiostro di San Francesco esibizione degli Ottoni della Accademia Nazionale Santa Cecilia. Stesso luogo lunedì 3 agosto per il concerto di Alessandro Carbonare e Trio di Parma, mentre mercoledì 5 agosto sarà la volta del concerto, realizzato in collaborazione con l'Associazione Frideryk Chopin, del giovane ma già affermato duo pianistico Irina e Silvia Vaterl. Lunedì 10 agosto alle ore 21.30 sempre all'interno del Chiostro di San Francesco concerto del soprano Grazia Doronzio accompagnata al pianoforte dal maestro Francesco Fraboni, ultimo concerto nel Chiostro sarà mercoledì 12 alle ore 21.30 con il pianista Giovanni Cardilli.
L'ensemble internazionale “Duo + duo quartet” si esibirà al chiostro domenica 2 agosto alle 21.30, e sabato 8 sarà la volta di un altro affermato artista jazz, Francesco Bobby Watson, in concerto con il trio Maurizio Di Fulvio trio.
Oltre a concerti, spettacoli e danza, il festival di Tagliacozzo propone inoltre una serie di “incontri con l'autore” guidati da Angelo Sabatini, che fra i tanti ospiteranno Giancarlo Caselli con “Le due guerre” il 31 luglio, l'onorevole Maria Fida Moro e Ferdinando Imposimato martedì 4 alle 18 nel chiostro di San Francesco, Luca Telese con “Qualcuno era comunista” giovedì 6 e il professore Fernando Pasqualone mercoledì 19.
Conclusione del festival sabato 22 agosto alle 21.30, con il gran concerto della banda del Corpo nazionale vigili del fuoco diretta dal maestro Donato di Màrtiole.

S.t. 15/07/2009 11.35