A Giulianova teatro "Dalla stanza del Chisciotte"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

854

Andrà in scena domani, 16 febbraio 2006, al cinema teatro Ariston di Giulianova, alle ore 10,30, lo spettacolo "Dalla stanza del Chisciotte". L'iniziativa, rivolta agli studenti delle scuole medie superiori, è della Provincia di Teramo ed a mettere in scena il testo teatrale, di cui sono autori Luciano Paesani - che cura anche la regia - e Annamaria Caravaggio, sarà la Compagnia d'Arte drammatica dell'Università "D'Annunzio".

Non si tratta - come dicono gli stessi autori del testo teatrale nella brochure di presentazione - di una semplice riduzione di un classico della letteratura ma di una complessa «ricerca attorno all'archetipo del Chisciotte, di quei valori e dei concetti che animano l'opera di Cervantes, innovativa e di perenne attualità, ben lontana dalla parodia dei romanzi cavallereschi come fu a volte liquidata, specchio della vita reale e del suo complesso e intimo mistero».
La realtà tra mistificazione e ribellione, l'importanza della cultura, la censura dei libri e la censura delle idee, il rapporto fra libertà individuale e libertà collettiva: questi ed altri saranno i temi trattati nella rappresentazione, che alla fine approda al concetto di teatro come metafora del mondo.
«La Provincia -dichiara l'assessore alla Cultura Rosanna Di Liberatore - promuove il teatro perché lo ritiene altamente educativo. Fin dall'antica Grecia il teatro è stato il luogo di riflessione critica per una maggiore comprensione degli eventi passati e presenti. Comprendere e riflettere sono due necessità per i giovani per progettare il futuro da cittadini attivi e non omologati passivamente. E' questo un ulteriore impegno nei confronti dei giovani che la Provincia considera punta di diamante della società».
15/02/2006 12.38