Il film "Mala tempora" proiettato nelle zone colpite dal sisma

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3224

Il film "Mala tempora" proiettato nelle zone colpite dal sisma


ABRUZZO. Partirà oggi da Bominaco, comune di Caporciano, il giro di programmazione di “Mala Tempora”, il film di Stefano Amadio girato nel 2007 nelle zone colpite dal terremoto.
Mala Tempora verrà proiettato in alcuni dei comuni colpiti dal sisma del sei aprile scorso.
Oggi alle ore 21.30 appuntamento a Bominaco dove furono diverse le location del film.
Su tutte l'eremo di San Michele Arcangelo, l'oratorio di San Pellegrino, la chiesa Santa Maria Assunta ed il castello di Bominaco.
Il giro proseguirà domenica 13 giugno al campo Cit di San Demetrio ne' Vestini, paese natale di Loredana Solfizi, attrice del film.
Sabato 20 giugno il film verrà proiettato, ore 21.30, a Rocca di Mezzo dove vennero effettuate le riprese di diversi esterni a Santa Venere di Terranera, Piani di Pezza, Altipiano del Sirente, Castello e Torre del campanile di Rovere crollata a causa del sisma.
Mala tempora è ambientato nel medioevo ed è incentrato sulla figura di Pietro da Morrone, divenuto poi Papa Celestino V, grande restauratore e costruttore di chiese, come l'Abbazia di Collemaggio a L'Aquila, ed eremi come quello di Santo Spirito di Roccamorice. È parso opportuno alla produzione ed all'autore portare il film direttamente dove è stato girato e offrirlo gratuitamente ad un pubblico costretto a vivere nelle tendopoli.
«Mala tempora nasce dall'interesse per il fenomeno eremitico del medioevo» – racconta Stefano Amadio, autore e regista del film – «e cresce in un mondo popolato da personaggi straordinari che, come Pietro da Morrone poi divenuto Papa Celestino V, vivevano in completo isolamento coinvolti in situazioni a loro estranee. La spinta verso il possesso e la ricchezza muove l'azione del film. Una spinta che supera i sentimenti».
«Mala tempora» – conclude Amadio – «non vuole essere un film epico sul medioevo ma soprattutto uno sguardo leggero, senza giudizi sulle debolezze dell'uomo. Mala tempora è realmente indipendente in quanto prodotto senza contributi pubblici».
Vasto il cast del film composto da Maddalena Maggi, Severino Saltarelli, Alberto Cracco, Loredana Solfizi, Ugo Margio, Daniele Ferretti, Pino De Matti, Roberto Ruspoli, Natale Russo, Gildo Di Marco e Annapaola Vellaccio. La sceneggiatura è opera di Simona Volpi e Stefano Amadio, per i costumi Stefania Caso. Suono affidato a Silvio Cambedda con montaggio di Carlo Vittucci. Musiche originali di Francesco Verdinelli. Direttore della fotografia Massimo Franchi con la regia di Stefano Amadio. Mala tempora è prodotto da Francesco Paolo Montini della Movie Factory di Roma.

BREVE SINOSSI

Abruzzo, intorno al 1270 dopo Cristo. La Contessa Berengaria, ormai in fin di vita, lascia a sua figlia Iacovella un oggetto misterioso e di grande valore. Pietro e Romualdo, due frati eremiti che si incontrano in un profondo crepaccio, e Placido, un Templare giunto dalla Terrasanta, si incontrano per trovare i due banditi che hanno rubato l'oggetto.
Dopo un viaggio tra le impervie montagne dell'Abruzzo, facendo tappa negli eremi più sperduti, i tre frati scoprono che i ladri erano proprio Iacovella e i suoi due fratelli, Cesidio e Ugone. I figli della contessa rimangono influenzati dal misterioso oggetto finendo vittime della propria natura, mostrata dall'oggetto stesso.
Ma il viaggio e l'inseguimento di Pietro, Romualdo e Placido proseguirà anche quando il problema sembra giunto a soluzione.
12/06/2009 10.00