Ad Ortona ancora "Respiri in scena"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2672

ORTONA. Proseguono gli appuntamenti con il teatro contemporaneo proposti nell'ambito della rassegna Respiri di scena organizzata dal Teatro del Krak (Ortona).
Il 10 e l' 11 marzo doppio appuntamento con lo spettacolo del Teatro del Krak inQuiete, le parole uno studio dagli scritti di Annemarie Schwarzenbach con Alessandra Angelucci, voce in scena di Tiziana Irti e con Lorenza Curari.
Regia, ideazione, progetto scenico di Antonio Tucci. Spettacolo a prenotazione (max 30 spettatori). Questo spettacolo per esigenze sceniche si terrà presso Palazzo Corvo (in corso Garibaldi) con inizio alle ore 21.15.
L' opera teatrale è basata sugli scritti di Annemarie Schwarzenbach. (23 maggio 1908/ 16 novembre 1942) scrittrice, fotografa e giornalista svizzera vissuta tra le due guerre, dotata diun´intelligenza eclettica e di una straordinaria sensibilità, tale da saper vedere orizzonti tanto vasti e inconcepibili per una donna di quegli anni. Lo spettacolo ripercorre la sua intensa e tormentata esistenza e si sofferma sulle "sue parole" che in verità sono un conglomerato di narrazioni: autobiografia, cronaca di viaggio, racconti, giornalismo, critica lucida e appassionata. In primo piano non c´è soltanto una personalità frammentata e in costante ricerca di sé stessa, che si spinge per questo fino ai luoghi "alla fine del mondo", ma uno sguardo che si vuole il più possibile osservatore attento dei mutamenti drammatici che sconvolgono la sua epoca e che sono così drammaticamente simili alla nostra. Con questo lavoro il Teatro del Krak continua la sua ricerca poetica e stilistica per guardare e raccontare il quotidiano, i temi dell´identità minacciata, di una realtà virtuale che sprofonda nel caos del mondo, del "disordine costituito" dei nuovi poteri. Una narrazione fatta di sospensioni, rapide cronache, racconti segnati da una orizzontalità di tensioni emotive tra attore e spettatore.

06/03/2009 9.16