Montesilvano: cultura, economia e turismo. Il congresso

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2105

Il Master in "Letterature, Storia e Culture dell'Area Adriatica" della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere di Pescara è coordinato dal Prof. Nicola D'Antuono, Presidente del corso di laurea in Mediazione Linguistica (Classe 3). Il Master, che è giunto al suo secondo anno, è orientato verso una specializzazione didattica e formativa che privilegia i percorsi della cooperazione turistica e culturale nel contesto transnazionale adriatico, lo sviluppo dell'economia del sapere, i distretti culturali, i giacimenti archeologici, il sistema delle biblioteche.
Il ciclo di conferenze organizzato in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Montesilvano, Assessorato al Turismo, si colloca all'interno di questo quadro di approfondimenti culturali e scientifici. Nel corso di 3 giorni, dal 28 al 30 settembre, presso il palcongressi di Montesilvano, si alterneranno 15 relatori impegnati a fornire una prospettiva interadriatica centrata sugli scambi, sulle dinamiche dell'industria culturale e turistica, sull'analisi dei sistemi economici regionali.
La tavola rotonda conclusiva impegnati docenti universitari e amministratori della Regione, della Provincia di Pescara e dell'Amministrazione Comunale.(Marco Savini Vicesindaco di Montesilvano con delega al Turismo, Enzo Cantagallo Sindaco di Montesilvani, Enrico Paolini vicepresidente regione abruzzo, Paolo Fornarola Assessore al Turismo provincia di pescara, Domenico Srour Assessore regionale politiche del mediterraneo, Domenico Ronca CGIL Montesilvano).
Tra i relatori: Nicola D'Antuono (coordinatore Master); Bernardo Razzotti (Preside Facoltà di Lingue e Letterature Straniere); Antonio Del Giudice (Direttore quotidiano "il Centro); Giuliana Dalla Fior (Istituto Trentino di Cultura); Simonetta Pelusi (Università di Cassino), Giovanni Brancaccio (Direttore Dipartimento Studi Filosofici, Storici e Sociali dell'Università "d'Annunzio"), Carlo Consani (Università "d'Annunzio") e altri.



IL PROGRAMMA