Pronte le opere di Germano Di Mattia sui misteri di Celestino V

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2982

L'AQUILA. Il regista abruzzese Germano Di Mattia ha terminato la fase di riprese ed è in postproduzione coi suoi due nuovi films documentari.
Il primo è dedicato alla figura di Celestino V, il film si chiamerà: "Secretum Secretorum - The Celestinian Code", per il quale ci sono voluti moltissimi mesi di preparazione e di riprese ed è stato girato in parte in Abruzzo, in particolare all'Aquila, Sulmona, Roccamorice, Rocca Calascio, Ocre, Sant'Eusanio Forconese e nell'aquilano e poi in Francia a Lione, Chartres, Parigi, le Mont saint Michel, Rennes le Chateau e Lourdes, in Inghilterra a Stonehenge, Avebury, Gastonbury e St Michael Mount. I films sono prodotti dalla società italiana Imaie da Omnia Production e da Germano Di Mattia.
Per la prima opera dedicata a Pietro Del Morrone, Germano si è ispirato completamente ai libri della scrittrice aquilana Maria Grazia Lopardi, nota esperta di Celestino V, nonchè di templari e della basilica di Collemaggio.
Il secondo lavoro è dedicato al Mistero della città dell'Aquila, «la nuova Gerusalemme» e per questo nuovo lavoro il regista si è basato sul best seller "La Rivelazione dell'Aquila" di Luca Ceccarelli e Paolo Cautilli. Le pellicole, saranno presto presentate al pubblico.
«E' un'occasione per me di promuovere l'Abruzzo a livello internazionale - dichiara Germano Di Mattia - L'Aquila è al Centro di grandi ley lines, gli snodi di energia che attraversano i luoghi più magici del pianeta. Dopo due anni di viaggi in tutta Europa posso dirlo chiaramente: energeticamente L'Aquila è una delle città più potenti della Terra».
L'Abruzzo, sostiene Germano, «con i suoi eremi celestiniani della Maiella è da paragonare al Tibet d'Europa. Questi eremi di Celestino V, immersi in una natura bellissima, sono luoghi di pace di incomparabile e struggente bellezza e bisogna farli conoscere a tutti».
Le due storie saranno presentate ai maggiori festival internazionali, e saranno distribuiti in DVD in Italia e all'estero.
Germano Di Mattia è stato insignito del riconoscimento del Premio emigrazione italiani nel mondo 2005, ha vinto il Salento film festival 2005 con il suo documentario "Valigie di cartone the italian dream" e sempre nel 2005 risulta tra i vincitori della rassegna Spazio Abruzzo organizzato dal premio Flaiano di Pescara.

21/01/2009 10.06