"Pop porno". Il Genio a Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5352

PESCARA. Venerdì 19 dicembre alle 22.30 il duo leccese Gianluca De Rubertis e Alessandra Contini, in arte “Il Genio”, si esibirà presso i locali del Mono Spazio Bar di Pescara in via Marco Polo per una serata ad ingresso gratuito, in cui verrà presentato il loro album d'esordio IL GENIO.

Il duo electro-pop si sta imponendo come il gruppo più cool dell'anno, nonostante si sia formato solo nel 2007: il suo singolo “Pop porno” gira ad alta rotazione sui principali canali nazionali, partendo da Radio Deejay per approdare in tv soprattutto dopo che Simona Ventura l'ha voluto come motivetto conduttore alla trasmissione “Quelli che il calcio...”. Uscito il 21 marzo 2008 dietro produzione Disastro Records, l'album si presenta avvolto da un'atmosfera ironica e sensuale, elegante ma ammiccante al punk, suffragata da testi incisivi e mai banali.

Maschile e femminile, Il Genio sono Gianluca De Rubertis (voce, chitarra, tastiere), già tastierista degli Studiodavoli, e Alessandra Contini (voce e basso). Il Genio suona electro-pop, attraversando atmosfere retrò e cantando in italiano e francese.
I tracciati sonori sono di immediato accesso ma al tempo stesso ricercati ed eleganti, in bilico tra gli chansonniers françaises, l'attuale melodia di gruppi come i Blonde Redhead e l'ironia degli Stereo Total. L'atmosfera dell'album si conferma ironica e sensuale, elegante ma ammiccante al punk, suffragata da testi incisivi e mai banali. Il Genio ripropone, in maniera ironica ed eloquente, la pornofonia degli anni '60 attraverso strutture immediate ma al contempo ricercate. Il duo è vincitore della Indie Music Like 2008 ed è il gruppo più cliccato del web, con un milione e mezzo di visualizzazioni tra myspace (www.myspace.com/ilgenio) e youtube.

Il Genio si forma nei primi mesi del 2007, quando Gianluca De Rubertis e Alessandra Contini decidono di dare voce alle loro canzoni composte al pc, focolare domestico del nuovo millennio. I due si lasciano ironicamente accompagnare da un i-pod, che diviene il loro batterista ufficiale fin dai primissimi concerti. L'attenzione che il progetto suscita è sin da subito altissima: a soli due mesi dalla sua nascita, Il Genio trova modo di esibirsi, oltre che nel Salento, anche in città come Milano, Roma e Bologna, raggiungendo sul suo myspace ufficiale un numero di ascolti/visite elevatissimo. Il disco è stato inciso su bobina, implementato con ogni sorta di apparecchiatura vintage e mixato da Stefano Manca. Nel frattempo fra la schiera degli ammiratori del Genio spicca il nome di Federico Fiumani, che invita il duo a partecipare al nuovo disco di cover dei Diaframma in prossima uscita.


13/12/2008 12.41