Antonio Russo, un film, una mostra fotografica, uno spettacolo e un dibattito

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3127


PESCARA. In occasione dell'anniversario della morte del giornalista Antonio Russo, la Fondazione che porta il suo nome, promuove la seconda edizione de "L'informazione che non muore".
Abruzzese, reporter di guerra di radio radicale, testimone instancabile sempre in prima linea nelle zone calde del pianeta, Antonio Russo viene ucciso il 16 ottobre del 2000 proprio per la documentazione scottante e scomoda che era riuscito a raccogliere su una guerra terribile di cui poco si parla.
L'evento prenderà il via venerdì 17 ottobre alle ore 20,30 al cinema Asterope di Francavilla al Mare, con la proiezione de "L'inquilino di via Nicoladze", un film-inchiesta ispirato alla vicenda del giornalista abruzzese. Si tratta di una pellicola del 2003 del regista Massimo Guglielmi, interpretata da un convincente Roberto De Francesco, vincitrice del Premio FACIBA e del Premio CICT UNESCO come miglior film per contenuti culturali e sociali.
Al film seguirà un incontro-dibattito con la partecipazione dei protagonisti, moderato dal giornalista del TG5 – Canale 5 Toni Capuozzo.
L'appuntamento continua sabato 18 ottobre con due momenti di riflessione sui temi dell'informazione nei conflitti bellici e del ruolo svolto dai reporter di guerra:
Alle 9,30 apertura de "Gli Occhi del Reporter di guerra", una mostra fotografica multimediale dei reporter Fausto Biloslavo e Gian Micalessin. Dall'Afghanistan alla Birmania, dall'Angola al Kosovo, dal Libano all'Iraq una selezione di 33 scatti fotografici tra i più significativi e toccanti raccolti dai due giornalisti nei venticinque anni trascorsi nelle aree geografiche più calde del pianeta.
Alle 10,30 protagonisti diventano gli studenti delle quarte e quinte classi superiori degli istituti di Pescara e Chieti che potranno assistere allo spettacolo di teatro-narrazione "La Voce dei Silenzi"
con Alessio Tessitore: un ritratto della figura umana e professionale di Antonio Russo per la regia di Sabatino Ciocca.
Alle 12,00 seguirà l'incontro–dibattito dal titolo "Cecenia, Balcani e non solo. E' più difficile fare la guerra o costruire la pace?".
Interverranno volti noti del giornalismo televisivo e firme autorevoli della carta stampata: Guido Alferj (inviato speciale), Fausto Biloslavo (Il Giornale e Il Foglio), Toni Capuozzo (TG5 – Canale 5), Aldo Forbice (RADIO1 – Zapping), Gabriella Simoni (Studio Aperto – Italia1), Francesca Sforza (La Stampa).


13/10/2008 9.32