Avion Travel stasera a Sulmona per lanciare una petizione pro Nobel a Betancourt

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4076

SULMONA. Questa sera gli Avion Travel si esibiranno a Sulmona, in piazza Garibaldi, nell'ambito della rassegna "Provincia in Festival". Inizio del concerto alle 21,30.
Per il cantante Peppe Servillo e il chitarrista Fausto Mesolella si tratta di un ritorno a breve distanza dall'ultima volta, visto che a gennaio sono saliti sul palco del Palasport cittadino per duettare con Giuliano Sangiorgi dei Negramaro sulle note di “Dormi e sogna” e di “Ma che freddo fa” di Nada. Tra l'altro, proprio dalla città di Ovidio l'ensemble campano lancerà una petizione per assegnare il Premio Nobel a Ingrid Betancourt.
La performance del gruppo verterà soprattutto su “Danson Metropoli - Canzoni di Paolo Conte”, cd pubblicato lo scorso anno e che, com'è facile intuire, rappresenta un tributo all'artista piemontese da parte di questa band scoperta da Caterina Caselli.
Un omaggio che anche il pubblico ha apprezzato, visto che “Danson Metropoli” è diventato disco d'oro, con oltre 40mila copie vendute.
Il lavoro raccoglie una selezione di brani del Maestro astigiano, riarrangiati e re-interpretati dagli Avion Travel sotto la direzione artistica dello stesso Conte: da "Aguaplano" a "Spassiunatamente", da "Elisir" (con la straordinaria partecipazione di Gianna Nannini e di Paolo Conte in carne ed ossa) a "Sijmadicandhapajiee", da "Max" a "Cosa sai di me?", passando per l'inedito "Il giudizio di Paride". Un matrimonio artistico, quello tra Avion Travel e Paolo Conte, suggellato dalla copertina dell'album, che è anche la locandina del tour: una guasche disegnata dal Maestro appositamente per il progetto, così come le altre 11 copertine interne a questo interessante cd. “Danson Metropoli – Canzoni di Paolo Conte In Tour” è uno spettacolo in cui gli Avion Travel, oltre a proporre le canzoni del disco, presentano i loro brani più celebri, come la succitata “Dormi e sogna”, con cui vinsero il Premio della Critica al Festival di Sanremo 1998, e “Sentimento”, che fece loro conquistare il Festival nel 2000. Questo live vede una nuova formazione per gli Avion Travel, che da piccola orchestra si trasformano in quartetto: Peppe Servillo alla voce, Fausto Mesolella alla chitarra, Mimì Ciaramella alla batteria e Vittorio Remino al basso. Le versioni dei brani dal vivo sono rese ancor più suggestive dalla presenza di archi, tastiere e percussioni. Recentemente, il tour si è persino concesso una trasferta in Francia, seguendo la vocazione internazionale dell'album che, dopo gli ottimi riscontri di classifica in Italia, è stato pubblicato Oltralpe e in Belgio. Ma stavolta gli Avion sono tornati in patria, e Sulmona è lì che li aspetta. Nessuno resterà deluso.

Massimo Giuliano 12/07/2008 13.42