Progetto spettacolo: medioevo di scena nei borghi abruzzesi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1349

ESTATE 2008 L'AQUILA. Proseguono anche per questa settimana gli appuntamenti del progetto "Rete abruzzese per lo spettacolo", iniziativa culturale promossa dalla Regione e cofinanziata dal ministero per i Beni e le attività culturali.
Pensata con l'obiettivo di valorizzare i luoghi più suggestivi dell'Abruzzo e le professionalità locali, la rassegna, che ha accompagnato tutta la primavera, offre, da venerdì 27 giugno, "Evo in fabula" nella proposta della compagnia "I guardiani dell'oca".
Attori e musici specializzati in teatro e musica medievale, si cimenteranno in un viaggio nel periodo dell'Età di mezzo.
La compagnia porterà lo spettatore ad immergersi nelle coinvolgenti atmosfere delle feste di corte e di strada, quando l'intero borgo si popolava di dame e cavalieri, teatranti girovaghi e giullari.
I "Guardiani dell'oca" saranno il 27 a Celano (L'Aquila), il giorno successivo a Roccascalegna (Chieti) e, in chiusura, domenica 29 giugno, a Palmoli (Chieti).
Le rappresentazioni, dopo una pausa, riprenderanno a fine luglio, facendo tappa in altri dei più apprezzati borghi della regione, nei cui centri storici rivrivranno danze e strabotti poetici declamati nel periodo 1200-1500 dai bardi di strada.


25/06/2008 17.04