Enrico Ruggeri chiude i festeggiamenti in onore della Madonna dei Sette Dolori

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2507

PESCARA. Sarà Enrico Ruggeri a chiudere in musica i festeggiamenti del 2008 in onore della Madonna dei Sette Dolori, con un atteso show gratuito che si terrà a Pescara il 2 giugno presso Largo Madonna.
Il cantante tornerà nel capoluogo adriatico dopo aver suonato allo Stadio del Mare circa 10 anni fa. Anche in quella occasione, l'ingresso al concerto era libero. Lunedì alle 21, oltre ai suoi grandi successi, ci sarà la possibilità di ascoltare i brani tratti dall'ultimo album ‘Rock Show', appena pubblicato (è uscito lo scorso 2 maggio).
Filo conduttore del disco sono la sua vita e la sua professione. Dunque, raccontare sé stesso in musica: Ruggeri ha infatti dichiarato che, in occasione dei suoi trent'anni di attività, non ha voluto pubblicare né un live né un'antologia celebrativa, preferendo piuttosto un “concept album autobiografico”, in cui parlasse soprattutto della sua persona.
«Ho passato la vita – dice l'artista – a raccontare le storie degli altri, evidenziandone l'aspetto poetico e quello spettacolare. Questa volta il soggetto sono io: il protagonista è un uomo (un ragazzo? un bambino?) che da tanti anni vive una vita particolare, fatta di concerti, viaggi, amici, donne e incontri, tutti condizionati da un ruolo meravigliosamente ingombrante. I lividi che mi sono rimasti si confondono con il trucco: questo sono, questo devo e voglio essere, pronto a trasformare la mia storia nel mio inevitabile show: il mio rock show». Ruggeri può oggi definirsi un personaggio completo, ma soprattutto poliedrico: al ruolo di musicista e scrittore, Enrico affianca infatti quello di conduttore televisivo, guidando da alcune stagioni la trasmissione ‘Il bivio' su Italia1.
Un progetto che, a quanto pare, non avrà un seguito: «Il bivio ha funzionato perché è stato costruito su misura intorno alla mia personalità. Non credo che in futuro potrei condurre un quiz».
Tra le sue partecipazioni sanremesi, da menzionare anche l'intrigante ‘Primavera a Sarajevo'. Notevoli, infine, nel suo repertorio, gemme preziose come ‘Ti avrò', ‘Non piango più' e ‘Prima del temporale'. Insomma, quello di Enrico Ruggeri è, per forza di cose, un live decisamente interessante.

m.g. 31/05/2008 14.25