Prima nazionale per "Il genero della sposa"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2568

ROCCA SAN GIOVANNI (CH). Sabato prossimo 26 aprile, a partire dalle 19,30, sarà presentato in prima visione nazionale, presso il cinema multisala Ciak City situato nel parco commerciale Polycenter di Rocca San Giovanni, il cortometraggio dal titolo "Il genero della sposa" per la regia di Nicola Guaglianone.
Il film è stato prodotto dall'Associazione culturale Frentania Viva ed è stato girato interamente a Rocca S.Giovanni l'autunno scorso, suscitando l'attenzione e l'interesse di tutti. Tra gli altri interpreti, spiccano Barbara Livi (Incantesimo, Un caso di coscienza) Adolfo Margiotta (Tunnel, Avanzi, Pippo Chennedy show), Alvaro Stella, Lucia Matassa e una schiera di attori coprotagonisti. Nel cast del cortometraggio, inoltre, sono entrate decine di comparse roccolane che hanno partecipato alle riprese con entusiasmo e vivacità.
"Il genero della sposa" è la storia di un matrimonio tra due anziani, che si snoda sulla traccia di una esilarante commedia all'italiana. Il genero della sposa (Adolfo Margotta), non vede l'ora che l'anziana suocera (Lucia Matassa) convoli a nuove nozze con l'ultraottantenne signor Pino (Alvaro Stella). E' un'occasione irripetibile per liberarsi di lei dopo averla sopportata per tanti anni. Il matrimonio è seguito in diretta anche da una televisione locale che ha inviato una giornalista (Barbara Livi) e un operatore (Carlo D'Angelo) per documentare l'evento. Tutto sembra andare per il verso giusto, ma accade qualcosa che non ti aspetti, e...
La realizzazione del cortometraggio è un altro importante tassello nel mosaico di iniziative riconducibili alla Rassegna cinematografica Frentana la cui III edizione si svolgerà a Rocca S. Giovanni dal 30 luglio al 2 agosto prossimi. La "Rassegna" ha già assunto il rilievo auspicato dal direttore artistico Carlo D'Angelo e dal sindaco di Rocca San Giovanni, Gianni Di Rito. Infatti, oltre ad essere un'occasione per la promozione della cinematografia italiana e dei suoi giovani talenti che ne consolidano la nomea, è anche un appuntamento per portare all'attenzione dei produttori e degli altri principali protagonisti della cinematografia e della televisione, le potenzialità della nostra zona come scenario di set.
Il direttore artistico di RCF Carlo D'Angelo non ha nascosto l'entusiasmo: «Siamo molto soddisfatti del successo crescente della Rassegna. Segno tangibile che il cinema conserva immutato tutto il suo fascino e la sua suggestione. «La Rassegna cinematografica Frentana ci sta dando tante soddisfazioni ripagando i sacrifici e gli sforzi necessari per la sua organizzazione», ha commentato soddisfatto il sindaco Gianni Di Rito. «Siamo convinti di aver imbroccata la strada giusta e di essere sospinti da un entusiasmo condiviso. La nostra speranza è che la manifestazione diventi il faro della cinematografia nel nostro comprensorio e che il consenso fin qui ottenuto possa moltiplicarsi ed attrarre un numero crescente di artisti e di appassionati».
23/04/2008 9.23