Il 12 maggio è il Chet Baker day

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3318

TERAMO. L'evento-tributo al grande musicista, nel ventennale della scomparsa, s'inserisce nell'ambito del Winter Festival edizione 2008 organizzato dalla Provincia di Teramo, la rassegna che negli anni passati ha ospitato tra gli altri Lou Reed, Paolo Conte e Jethro Tull.
La serata, alla quale parteciperanno alcuni dei più grandi musicisti jazz che con Chet Baker suonarono ed incisero, è in programma a Teramo, al teatro Comunale, lunedì 12 maggio, con la direzione artistica del musicista Nicola Stilo, anche lui tra gli artisti che si esibiranno.
Venti anni esatti sono trascorsi da quella notte tra il 12 e il 13 di maggio 1988 quando Chet Baker cessò di vivere .
Chet è una pietra angolare nell'arte del jazz, un artista unico, inconfondibile e universale. L'immagine geniale e problematica, la figura quasi mitica sotto il profilo musicale, la bellezza androgina, la particolare "boheme" a cui il suo stile di vita è stato spesso accostato, ecco, tutto ciò, negli anni ha talvolta oscurato e deformato la comprensione dell'universo musicale e umano che Baker ha espresso.
La più importante eredità che Baker lascia è tutta nella musica. Quel suono, la sua voce, il suo stile continuano ad affascinare gli appassionati di tutto il mondo e ad informare ed influenzare tutti i musicisti che vengono a contatto con quell'"universo" musicale.
Il concerto è pensato come tributo corale all'interesse e all'amore ancora vivi per Chet Baker.
Un lungo lavoro di preparazione e cura ha permesso di riunire assieme un cast davvero interessante composto da musicisti di rilievo internazionale.

IL PROGRAMMA
Ore 17,00 - Proiezione del film "Let's Get Lost" di Bruce Weber
Ore 18,45 - "Chet, un uomo e la su musica" – incontro artisti/pubblico moderato dal giornalista Adriano Mazzoletti con la partecipazione di Luigi Onori e Franco Fayenz.
Ore 21,15 - Concerto

IL CONCERTO
Il cast è di valore assoluto e tutti i musicisti sono singolarmente e profondamente legati alla figura di Chet Baker. La serata seguirà un percorso musicale assai vario permettendo ai singoli artisti di potersi esprimere in configurazioni diverse.
Sul palco a fare da padrone di casa e a cucire i differenti momenti musicali ci sarà il giornalista Dario Salvatori.

Questi i musicisti che si esibiranno:

Elisabeth Kontomanou, voce
Philip Catherine, chitarra
Riccardo Del Fra, basso
Maurizio Giammarco, sax
Simon Goubert, batteria
Alain Jeanmarie, piano
Eric Le Lann, tromba
Nicola Stilo, flauti

21/04/2008 9.39