Alunni in scena per il Parco

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

845

Il giorno 11 gennaio 2006 ,ore 15,30, presso il Cinema “Massimo” di L'Aquila,
andrà in scena uno spettacolo teatral-musicale dal titolo: ”… all'ombra della torre…”
Una Favola in due atti.
La manifestazione costituisce la parte conclusiva del progetto: “C'era una volta una terra di castelli e di borghi, di storia e leggende e…c'è ancora”- Storia, arte, folklore e natura: un viaggio nella Baronia di Carapelle.
Progetto interdisciplinare utile alla conoscenza del territorio del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e rivolto alle Scuole Secondarie di 1° Grado di L'Aquila. La 1^ annualità, promossa dalla Comunità Montana Campo Imperatore e Piana di Navelli , sostenuta e finanziata dall'Ente Parco e dai comuni di Barisciano, Calascio, Carapelle Calvisio, Castelvecchio Calvisio , Santo Stefano di Sessanio, del distretto “ Terre della Baronia” ha visto la partecipazione, con circa 500 alunni, delle scuole “G.Mazzini”, “T.Patini”, “G.Carducci” .
L'obiettivo del progetto è quello di valorizzare il territorio promuovendo le bellezze paesaggistiche e il patrimonio storico archotettonico del Parco, utile a dare uno spaccato significativo delle differenze e delle caratteristiche di questa straordinaria area protetta: capolavoro della natura, capolavoro della cultura.
Le scuole si sono da subito dimostrate delle interlocutrici attente e propositive sia nella realizzazione degli “Spazi espositivi didattici del Parco” sia nella formulazione di proposte. ritenendo la conoscenza dell'ambiente e della cultura del proprio territorio fondamentale all'acquisizione di una responsabilità cosciente del passato e quindi capace di costruire il proprio futuro.
Lo spettacolo è strutturato in due atti.
Il 1° atto dal titolo: “Ieri: 'area storiografica della Baronia di Carapelle”- annovera collaborazioni eccellenti quali il Prof. Alessandro Clementi e Francesco Di Giacomo, inconfondibile voce del Banco del Mutuo Soccorso , ed è basato su tematiche storico-sociale quali: l'edificazione della Torre di avvistamento di Rocca Calascio ed i rapporti politici tra Federico II di Hohenstaufen e l'Abruzzo, la transumanza e l'emigrazione. Contiene un MESSAGGIO POSITIVO : non bisogna lasciarsi distruggere dal dolore ma , avere la forza di reagire ad esso : “C'era una volta una lacrima che divenne fiore…” . Il 2° atto, dal titolo: “ Oggi: il distretto “Terre della Baronia ” del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga”, il testo fa da legante ai vari prodotti multimediali, teatrali e letterali realizzati dalle scuole per lo spazio espositivo didattico del parco, al fine di raccontare della trasformazione dell'area storiografica in distretto del parco e dei benefici che questo può portare.
Attori eccellenti saranno gli ALUNNI delle Scuole Secondarie di 1° Grado “T.Patini” –“T.Patini-Sassa” - “G.Mazzini”- “G.Carducci “ di L'Aquila accompagnati da Mariano Sorgi, e dal gruppo acustico strumentale: DisCanto che eseguirà brani del proprio repertorio e di quello del Banco del Mutuo Soccorso, utili all'esposizione del tema prescelto.
09/01/2006 15.52