A Castel di Sangro una Maraini inedita

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2451

CASTEL DI SANGRO. "E' per proteggerti meglio, figlia mia", testo teatrale scritto e diretto da Dacia Maraini. Giovedì 20 marzo alle 18,30, teatro Tosti a Castel di Sangro.

L'AQUILA. Viene messa in scena, in prima assoluta, da Dacia Maraini "E' per proteggerti meglio, figlia mia", atto unico di 45 minuti, che ci mostra ancora una storia vera, di violenze ed abusi, subiti da una giovane donna, da una figlia all'interno di quell'alveo che per tutti noi dovrebbe essere - ovvero la famiglia - la cellula di sopravvivenza dai troppi "mali" del vivere quotidiano e che invece troppo spesso si trasforma in una trappola mortale per chi ne rimane avviluppato in una spirale di soprusi e di violenze.
Seguirà un dibattito sul tema, con il pubblico, a cui parteciperà l'autrice Dacia Maraini, organizzato e moderato da Anna Maria Paradiso, consigliera di parità della Provincia dell'Aquila.
Questa mise en scene prosegue il percorso intrapreso da Dacia Maraini con il progetto Passi Affrettati, come momento di riflessione sul tema della violenza alle donne, troppo spesso ridotto a mera notizia di cronaca, presto dimenticata, dall'incedere di nuove notizie, di nuovi drammi quotidiani.
Due attori teatrali di spessore indiscusso, come Roberto Herlitzka e Raffaella Azim, una pianista di fama internazionale come Kaori Matsui, una regia di assoluto valore, quella di Dacia Maraini, questo è l'asse portante di uno spettacolo che è ancora una volta rivolto alle coscienze di ogni essere umano che ancora si indigna di fronte a temi così forti, a denunce contro la violenza verso i più deboli, in contesti ritenuti sacri ed inviolabili, e che purtroppo invece troppo spesso si rivelano ambiti di dolore e di vessazioni
20/03/2008 10.40