Jazz, parata di stelle a Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2498

PESCARA. Programma d'eccezione per la 15esima edizione di Jazz'n Fall organizzato dalla Società del Teatro e della Musica. Da mercoledi 24 a venerdi 26 sul palco dell'Auditorium Flaiano saliranno alcuni dei più grandi solisti del jazz a rinverdire una tradizione lunghissima che ha posto Pescara all'avanguardia in Italia in questo settore.
Ci saranno Jim Hall, Martial Solal, Lee Konitz, Carla Bley, Andy Sheppard, Steve Swallow, Billy Drummond, Scott Colley e Paolo Fresu e Gianluca Petrella . Ad aprire la manifestazione, mercoledi, uno dei maestri indiscussi della chitarra jazz Jim Hall che si esibira in duo con Scott Colley in un programma raffinato e cameristico. Hall e' tato un caposcuola cui si sono ispirati chitarristi di tutto il mondo, fra cui Bill Frisell e Pat Metheny. A seguire una stella del jazz italiano ormai affermato in tutto il mondo grazie ai successi avuti negli ultimi due anni nel referendum del Down Beat quale miglior trombonista nella categoria musicisti emergenti: Giancluca Petrella. Del suo "Indigo Four" fanno parte musicisti affermati come Francesco Bearzatti al sax tenore, Paolino Della Porta al contrabbasso e Fabio Accardi alla batteria. Fiore all'occhiello del Festival il concerto, in esclusiva italiana, di Martial Solal e Lee Konitz (giovedi 25) che celebrano sul palco il loro ottantesimo compleanno con un breve tour europeo.
Il loro sodalizio iniziò negli anni settanta e suonano ancora con freschezza e lucidità stimolandosi a vicenda. Solal sicuramente il piui grande pianista che l'Europa abbia mai espresso mentre Konitz è stato un caposcuola del "cool jazz" e l'unico che osa suonare il sax alto in maniera diversa da Charlie Parker. Grande chiusura, venerdì 26, con l'ennesimo progetto vincente di Carla Bley, protagonista da decenni del jazz contemporaneo, instancabile nella ricerca di sempre nuove esperienze. Questa volta presenta "The Lost chords"? in cui ai fidi partners di sempre Andy Sheppard, Steve Swallow e Billy Drummond ha aggiunto la voce di uno dei nostri solisti piu apprezzati all'estero: il trombettista Paolo Fresu. Fra l'altro proprio in questi giorni e' uscito il disco del progetto.

22/10/2007 14.35