Tra iniziative e competizioni, cresce l’attesa per il film sui Simpson.

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3131

CINEMA. Una competizione tra le vere Springfield d'America e il lancio della catena di supermercati “Kwik-E-Mart” animano l'attesa per il film evento dell'anno, il lungometraggio sulla famiglia Simpson.
Il film dei Simpson fa parlare di sé già prima dell'uscita nelle sale (in quelle italiane il prossimo 14 settembre), con una serie di iniziative tanto bizzarre quanto intelligenti.
Chi non si è mai chiesto dove fosse, nella vita reale, Springfield, la patria delle mille ilarità della famiglia gialla? Negli Stati Uniti la domanda si è tradotta in ricerca e in competizione: infatti negli States sono ben 14 le Springfield reali, disseminate in altrettanti stati, e tutte vorrebbero diventare la sede ufficiale del cartone animato. L'ideatore e realizzatore della serie, Matt Groening, non ha mai dato – volutamente – una collocazione geografica alla città simpsoniana, ed è per questo che da sempre i fan della serie hanno intavolato discussioni e dibattiti sulla possibile sede.
Ora, in attesa dell'uscita ufficiale americana del film (il prossimo 27 luglio), le 14 Springfield reali si sono messe in competizione per ottenere il titolo di città ufficiale dei Simpson,
con la possibilità di sfruttare, da un punto di vista turistico e commerciale,
tutto quanto deriverebbe dal titolo assegnato. Ogni città ha così realizzato un filmato di presentazione, votabile dal pubblico fino al prossimo 9 luglio. La vincitrice avrà l'onore di presentare la prima del film nelle proprie sale cinematografiche, oltre a tutti i vantaggi commerciali/turistici prima citati.

APU E IL “KWIK-E-MART”.

Non solo la competizione tra le Springfield anima l'attesa per il lungometraggio. Ha aperto, infatti, in questi giorni a Los Angelse un “Kwik-E-Mart, il supermercato gestito, nel cartone animato, dall'indiano Apu. L'iniziativa è collegata direttamente alla pubblicità per il film, interamente gestita dalla stessa casa di produzione.
Si potranno gustare, all'interno del piccolo punto vendita, i prodotti che hanno caratterizzato tutte le serie dei Simpson, dai cereali del clown Krusty alle leggendarie birre Duff.

Ernesto Valerio 06/07/2007 8.45