Il festival Abruzzo nel Blues entra nel vivo e in 22 piazze

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1865

ABRUZZO. Dopo le tappe di Avezzano, Sant’ Onofrio e Notaresco, entra nel vivo Abruzzo nel blues, evento culturale tra i più importanti della Regione. A confermarlo sono i numeri: 22 serate, che hanno come location le piazze più suggestive dei centri che ospitano il Festival, 46 tra band e artisti, molti dei quali di fama internazionale o che rappresentano il meglio che offre il panorama italiano, con grande spazio anche ad emergenti band abruzzesi.
«Secondo una ragionevole previsione, basata anche sui dati del 2006», spiegano gli organizzatori, «alle serate del Festival assisteranno non meno di 50mila spettatori, molti dei quali provenienti da fuori Regione. La qualità artistica dell'offerta viene riconosciuta dalle riviste di settore più prestigiose, ed anzi Music club, primo mensile di concerti e musica in Italia, ha stretto quest'anno uno stretto rapporto di collaborazione con Abruzzo del Blues».
Prossime tappe del festival saranno Campli (6-7-8 luglio), Castelnuovo San Pio delle Camere (13-14 luglio), Lanciano (17-25 luglio), Treglio (19 luglio) Poggio Picenze (21-23 luglio).
Come sempre il programma è di qualità con artisti come Ford blues band, Eugene Hideway Bridges, Sax Gordon, Larry Carlton, Magic Slim, Walter Wolfman Washington, Carlos Jonson.
Abruzzo nel blues parteciperà a settembre e ottobre al Festival blues di Chicago, in cui verrà realizzato un evento musicale nel locale più antico e famoso dedicato al blues, il Rosas Lounge. Nello stesso periodo, nell'ambito di uno scambio culturale con la Camera di commercio Italo-statunitense, che compie quest'anno il centenario della sua fondazione, sarà allestita una mostra di prodotti artigianali, alimentari e industriali abruzzesi in uno spazio espositivo che sarà allestito in un locale adiacente al Municipio.
Abruzzo nel blues è organizzata dall'associazione Abruzzo nel Blues, di cui è presidente Lino Ricci, vice presidente Ugo di Carlo. Direttore artistico è l'affermato chitarrista blues Luca Giordano.
04/07/2007 11.30